venerdì, 25 Giugno, 2021
Attualità

Studiare l’evoluzione dei virus, appello del Fadoi alle società medico scientifiche

“Al nostro appello lanciato pochi giorni fa che non è assolutamente una richiesta sindacale, ma scientifica, hanno aderito le principali società medico-scientifiche italiane. Ora le Istituzioni non perdano altro tempo”.

Sono oltre 20 tra Associazioni e Società scientifiche che hanno aderito ad oggi all’appello lanciato pochi giorni fa dalla Federazione dei medici internisti italiani per creare un grande laboratorio vivente sugli operatori sanitari, allo scopo di studiare l’evoluzione della infezione Covid-19 e della risposta anticorpale, ma serve un protocollo nazionale.

“Il bollettino quotidiano”, si legge in una nota di presentazione dell’iniziativa, “degli operatori sanitari contagiati dal virus SARS -Cov-2 cresce ogni giorno. Solo ieri l’Istituto superiore di sanità ha registrato oltre 6.400 casi e la Fnomceo segnalava tra il personale medico ben 41 decessi. E negli ultimi giorni oltre agli Ordini professionali così come l’appello fatto da 292 scienziati per fare test ripetuti alle categorie ad alto rischio, anche i due super-consulenti Walter Ricciardi e Ranieri Guerra dell’OMS hanno evidenziato che il personale sanitario deve essere tutelato e deve essere garantita una capacità diagnostica costante per sapere chi si è infettato”.

“Occorre fare presto”, sottolinea Dario Manfellotto, Presidente Nazionale della FADOI, la Federazione dei medici internisti, “servono subito protezioni adeguate per tutti e bisogna immediatamente iniziare a fare tamponi insieme ai test sierologici anticorpali per poter studiare al meglio il personale sanitario, oltre che per tutelarlo e proteggere i pazienti. Così si può creare un grande laboratorio vivente per conoscere qual è l’evoluzione dell’infezione virale e lo stato della risposta immunitaria”.
Hanno aderito all’appello lanciato da Fadoi:

  • Associazione Medici Endocrinologi (AME) – Presidente Edoardo Guastamacchia
  • Associazione Microbiologi Clinici Italiani (AMClI) – Presidente Pierangelo Clerici
  • Associazione Nazionale Infermieri Medicina Interna Ospedaliera (ANIMO) – Presidente Gabriella Bordin
  • Associazione Italiana Medici Oculisti (AIMO) – Presidente Luca Menabuoni
  • Accademia Italiana di Rinologia – Presidente Alberto Macchi
  • Cittadinanzattiva Onlus – Segretario Generale Antonio Gaudioso
  • Collegio Italiano dei Primari Oncologi Medici Ospedalieri (CIPOMO) – Presidente Livio Blasi
  • Federazione Italiana Società Scientifiche di Medicina di Laboratorio (FISMeLab)
  • Fondazione Giovanni Lorenzini – Presidente Giuseppe Novelli
  • Fondazione Italiana per il Cuore – Presidente Emanuela Folco
  • Società Italiana di Cardiologia (SIC) – Presidente Ciro Indolfi
  • Società Italiana di Chirurgia Colo-Rettale (SICCR) – Presidente Roberto Perinotti
  • Società Italiana di Cure Palliative (SICP) – Presidente Italo Penco
  • Società Italiana di Farmacologia – Presidente Giorgio Racagni
  • Società Italiana di Geriatria Ospedale e Territorio (SIGOT) – Presidente Filippo Fimognari
  • Società Italiana di Gerontologia e Geriatria (SIGG) – Presidente Raffaele Antonelli Incalzi
  • Società Italiana Ipertensione arteriosa – Presidente Guido Grassi
  • Società Italiana di Nefrologia – Presidente Giuliano Brunori
  • Società Italiana dell’Osteoporosi, del Metabolismo Minerale e delle Malattie dello Scheletro (SIOMMMS) – Presidente Maurizio Rossini
  • Società Italiana di Reumatologia (SIR) – Presidente Luigi Sinigaglia
  • Società Italiana per lo Studio delle Cefalee (SISC) – Presidente Pierangelo Geppetti
  • Società Italiana Tossicodipendenze (SITD) – Presidente Luigi Stella
  • Società Italiana di Ultrasonologia in Medicina e Biologia (SIUMB) – Presidente Vito Cantisani
  • World Association of Societies of Pathology and Laboratory Medicine – Presidente Roberto Verna
Sponsor

Articoli correlati

A Cuneo asta benefica per l’Ospedale “Santa Croce”

Ettore Di Bartolomeo

Cauto ottimismo per un farmaco per l’artrite reumatoide. Sinergia tra medici partenopei e cinesi

Giampiero Catone

Cina, ci risiamo

Andrea Strippoli Lanternini

Lascia un commento