domenica, 9 Maggio, 2021
Economia

Tributaristi INT: un appello al Governo per un blocco generalizzato degli adempimenti

I tributaristi dell’Istituto Nazionale Tributaristi (INT) per voce del Presidente Riccardo Alemanno chiedono al Governo che il prossimo decreto di carattere economico relativo all’emergenza del COVID 19, preveda un blocco generalizzato degli adempimenti obbligatori di natura fiscale, contributiva e non solo. Così si è espresso Alemanno: “In una situazione di emergenza occorrono provvedimenti di forte impatto ed estremamente chiari da parte del Governo, comprendo le difficoltà, ma la situazione si sta sempre più complicando.

La inevitabile carenza di liquidità costringe ad non ottemperare agli obblighi a cui sono soggetti i contribuenti e coinvolge direttamente o indirettamente tutto il comparto economico piccolo o grande che sia. Occorre non dimenticare nessuno e ciò si può attuare solo con una sospensione generalizzata, che sicuramente avrà effetti negativi ma probabilmente inferiori o quantomeno più equi rispetto ad interventi settoriali e solo per determinati adempimenti.

Uno shock burocratico, per un periodo non inferiore a due mesi, eliminando almeno questa “ansia economica” ai contribuenti che prima di essere tali sono cittadini, oggi impegnati soprattutto a vivere l’emergenza con quel senso civico e di comunità che si è perso di vista negli ultimi anni”.

Un appello chiaro senza mezzi termini, senza polemiche o strumentalizzazioni, ma solo con la certezza che sia necessario un intervento forte e determinato per affrontare e superare questo periodo di grande difficoltà.

Sponsor

Articoli correlati

Alemanno INT: necessario prevede sospensione scadenze fiscali e contributive per gli assistiti dell’intermediario fiscale in quarantena

Redazione

Tributaristi INT: l’appello di Riccardo Alemanno, trovare soluzione e poi pensare, contestualmente all’emergenza, al futuro del Paese ad iniziare dalla Riforma fiscale ed investendo sui giovani

Redazione

Decreto sostegno, Tributaristi INT: apprezzati gli interventi a sostegno attività produttive pur se limitati ed in ritardo rispetto alle restrizioni, occorrono pertanto ulteriori interventi in aprile

Redazione

Lascia un commento