martedì, 30 Novembre, 2021
Società

La Palestra della Legalità compie un anno

Il binomio tra sport e legalità continua ad avere un forte ascendente sui giovani che, attraverso la pratica di una qualsiasi disciplina, acquisiscono anche il valore del rispetto delle regole e degli avversari.

Si tratta, dunque, di un’accoppiata vincente, come dimostra anche il recente traguardo ottenuto dalla “Palestra della legalità” di Ostia (Roma) che ha appena festeggiato un anno di attività con oltre 1500 abbonati.

Un progetto molto ambizioso promosso dalla Regione Lazio e realizzato dall’Asilo Savoia nell’ambito del Programma “Talento & Tenacia – Crescere nella Legalità” grazie anche ad un Protocollo di Intesa con il Tribunale di Roma.

La struttura – inaugurata dal governatore del Lazio Nicola Zingaretti il 26 febbraio 2019 in un locale di 1200 metri quadrati sotto sequestro – è diventata per i cittadini del X Municipio un simbolo di riscatto, oltre che un luogo di legalità, socialità e benessere.

“La Palestra della Legalità – legge in una nota – è parte di un impegno della Regione per il riutilizzo sociale dei beni sequestrati e confiscati che diventano beni comuni ed elemento di sviluppo dei territori in grado di generare fiducia nelle Istituzioni.

Alla cerimonia hanno preso parte, oltre al presidente della Regione, il prefetto Bruno Frattasi, direttore dell’Agenzia Nazionale per i beni confiscati, il giudice Guglielmo Muntoni, il comandante del Centro Sportivo dei Carabinieri, colonnello Gianni Massimo Cuneo, il Presidente dell’Osservatorio per la Sicurezza e la Legalità, Gianpiero Cioffredi e il Presidente dell’Ipab “Asilo Savoia”, Massimiliano Monnanni.

La forza e il successo della Palestra ha come presupposto la collaborazione della Regione Lazio con tutti i corpi dello Stato, dal Tribunale alla Prefettura passando per le Forze di Polizia, la Procura e l’Agenzia Nazionale dei Beni Sequestrati e Confiscati. Non è un caso se il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha voluto ricevere al Palazzo del Quirinale i ragazzi di “Talento e Tenacia” che, in segno di gratitudine e di affetto, gli hanno regalato la tessera onoraria n. 1 della Palestra della Legalità.

Ad oggi la Palestra conta 1.496 abbonati, di cui ben il 25% a titolo completamente gratuito sulla base dei criteri di accesso su base sociale o economica definiti d’intesa con Regione Lazio e X Municipio di Roma Capitale. I corsi attivi sono 31 per un totale di 78 ore settimanali; 321 sono i minori inseriti, di cui 145 a titolo completamente gratuito, mentre i restanti hanno comunque usufruito del 50% di riduzione della retta, prevista per tutti gli under 30 (che contano il 61% del totale iscritti). I giovani 18-30 anni rappresentano il 40% del totale abbonati. Estremamente significativa anche la presenza femminile, pari al 53%, di cui il 91% a titolo gratuito o ridotto. Gli over 70 sono pari al 2% del totale. Attualmente, gli operatori – personal trainer, istruttori, assistenti di sala, addetti al desk – sono 24 cui si aggiungono 5 giovani inseriti attraverso l’istituto della messa alla prova in forza di apposita convenzione sottoscritta con il Tribunale di Roma. Di estremo rilievo è poi l’accordo con il Centro Sportivo dell’Arma che, per la prima volta nella sua storia, avvia una collaborazione operativa con un soggetto esterno, ossia l’Asilo Savoia.

Sponsor

Articoli correlati

Tg Sport ore 12.30 del 28/06/2019

Redazione

Antitrust, online nuova piattaforma web per rating

Redazione

Mafie, De Lise (Ungdcec): commercialisti sinonimo di legalità

Redazione

Lascia un commento