venerdì, 22 Ottobre, 2021
Lavoro

Centinaio: “Sostegno agricoltura parte da consumatori”

“Piange il cuore nel momento in cui vediamo che gli agricoltori lasciano il frutto del loro lavoro cadere a terra, non potendo venderlo perché è stato valutato a cifre irrisorie. Questo è un problema.

Oggi, il rapporto di “contrasto” è tra i produttori, quindi gli agricoltori, e chi distribuisce il prodotto verso il consumatore finale. Quei passaggi intermedi sono troppi e poco organizzati.

Il lavoro che stiamo facendo anche con le associazioni di categoria, per quanto lungo, è collaborare con le filiere per ridurre sempre di più questo gap.

Non è facile perché si tratta di contrastare anche abitudini e tradizioni locali, in alcuni casi, ma il nostro impegno è anche sensibilizzare chi acquista a richiedere agli ipermercati, ai supermercati, a tutti i negozi di alimentari, di acquistare e rivendere i prodotti italiani soprattutto per ciò che riguarda il banco ortofrutta.

Questo è il messaggio che voglio lanciare. Se un proprietario di catene della Gdo si sentirà richiedere pomodori, mandarini, limoni, arance italiani, è più facile pensare che andrà a comprarli”. Cosi’ il Ministro delle Politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, Gian Marco Centinaio ospite di Uno Mattina Estate su Rai 1.

Sponsor

Articoli correlati

Gli allevamenti di bovini di fronte alla sfida della sostenibilità

Francesco Gentile

Agricoltura. Agli italiani piace il riso Made in Italy. Coldiretti: ora l’Europa blocchi l’importazione non di qualità

Gianluca Migliozzi

Coldiretti, giovani come risorsa

Maurizio Piccinino

Lascia un commento