martedì, 5 Marzo, 2024
Regioni

Granchio blu, l’Emilia-Romagna chiede lo stato di emergenza nazionale

Sulla vicenda legata al granchio blu e ai danni che sta provocando nel settore della pesca , la Regione Emilia-Romagna ha chiesto al governo “che venga deliberato lo stato di emergenza nazionale”. Il Presidente della Regione Stefano Bonaccini ha avanzato la richiesta, anche su indicazione delle associazioni che rappresentano le cooperative di pesca del territorio, chiedendo che alla deliberazione faccia seguito un adeguato sostegno economico per assicurare alle amministrazioni locali e ai pescatori investiti dal problema la possibilità di interventi urgenti, per contrastare i danni all’ecosistema ambientale e i danni economici a imprese e famiglie. A breve, dice la richiesta, la Regione provvederà a inviare (come da indicazioni del Ministero dell’agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste) il report dei danni provocati dal granchio blu ai pescatori delle marinerie di Goro e Comacchio e, si afferma nella nota della Regione, “siamo disponibili a collaborare per i primi ristori sulla base dei 2,9 milioni dichiarati in disponibilità per tale emergenza dal governo da Lei presieduto”.

Primo stanziamento

“Ma si tratta solo di un primo stanziamento rispetto a quanto necessario – precisano il Presidente della Regione, Stefano Bonaccini e l’Assessore regionale all’Agricoltura, Alessio Mammi -, per un fenomeno la cui portata è ormai impressionante, come mettono in evidenza, in primo luogo, le associazioni dei pescatori. Un primo passo è stata l’autorizzazione alla cattura, al prelievo e alla commercializzazione, ma questo non basta. Questa specie sta mettendo in crisi un intero settore”. “Come Regione – concludono Bonaccini e Mammi – abbiamo anche proposto di aprire una linea di credito per le imprese dell’acquacoltura: di questo e delle altre problematiche parleremo nei prossimi giorni in un incontro con i pescatori e acquacoltori di Goro e Comacchio, assieme ai sindaci, per fare il punto della situazione”.

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

Emilia Romagna: anche l’Ama di Roma in soccorso di Hera

Cristina Gambini

Covid, in E.Romagna 9.090 nuovi casi e otto decessi

Gianmarco Catone

Regionali, il pragmatismo dei vescovi emiliani

Carmine Alboretti

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.