venerdì, 15 Gennaio, 2021
Economia

Credito, Confartigianato aiuta le piccole imprese in crisi. Patto con Mediocredito per sostenere le attività produttive

Sponsor

Awelco

Allarme credito per gli artigiani. È sempre più diffusa per le piccole e medie imprese la necessità di avere liquidità e nel contempo avere denaro in tempi rapidi a basso costo e, soprattutto, con la possibilità di avere la possibilità di avere una rateizzazione vantaggiosa. Su queste premesse è nato l’accordo tra Mediocredito Centrale e Confartigianato Imprese che hanno firmato un patto di collaborazione. L’obiettivo in un momento difficile per le attività produttive è sostenere l’accesso al credito delle micro, piccole e medie imprese, comprese le start up, rappresentate dalla Confederazione. La novità dell’accordo consiste nel fatto che i piccoli imprenditori non dovranno dare garanzie reali ma basta la copertura del fondo artigiani. Un patto quindi che si regge molto su un rapporto fiduciario e di impegno reciproco. Ecco le modalità di accesso al credito.

Gli operatori delle Associazioni Territoriali di Confartigianato Imprese possono presentare direttamente richiesta di finanziamento per i loro associati attraverso il Portale B2B di Mediocredito Centrale. Attraverso la procedura on line le Associazioni Territoriali possono verificare in tempo reale la prefattibilità dell’operazione e, in caso di esito positivo, inoltrare la domanda trasmettendo contestualmente tutta la documentazione richiesta. La valutazione del merito di credito rimane di esclusiva competenza di Mediocredito Centrale.

Le imprese associate di Confartigianato Imprese possono accedere a tre prodotti offerti da Mediocredito Centrale: Chiro Fast, Chiro Pmi e Chiro Nuove Imprese. Di tutto rispetto le somme che possono essere erogate, che rappresentano una vera boccata di ossigeno per le imprese che intendono avere denaro fresco per le molteplici necessità.

Si tratta di finanziamenti senza garanzie reali, con la sola copertura del Fondo di garanzia per le Pmi, con un importo compreso tra 25.000 euro e 500.000 euro e una durata differenziata in base alla finalità, tra 18 e 60 mesi per le esigenze del capitale circolante e tra 18 e 84 mesi per gli investimenti.

“La collaborazione con Confartigianato Imprese”, ha commentato in occasione della firma l’Amministratore Delegato di Mediocredito Centrale Bernardo Mattarella, “consente alla Banca di raggiungere con la sua offerta di prodotti finanziari un insieme molto numeroso di artigiani e piccoli imprenditori che rappresentano un segmento di grande vitalità del tessuto imprenditoriale italiano. Con questo accordo si rafforza ulteriormente la rete di partnership strategiche con cui la Banca si propone di favorire l’accesso al credito delle piccole e medie imprese”.

Articoli correlati

Clima: 750 eventi estremi hanno messo in ginocchio imprese e produzioni. Campi devastati da pioggia e grandine

Maurizio Piccinino

Commercialisti, ecco i finanziamenti regionali per commercio e artigianato

Redazione

Economia, il rilancio passa per gli artigiani. Vaccarino (Cna): il Paese deve crescere, servono innovazione e piccole imprese

Gianluca Migliozzi

Lascia un commento

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Se continui ad utilizzare il sito ne assumiamo che tu sia concorde. Accetta Maggiori Informazioni