lunedì, 17 Giugno, 2024
Economia

Il concorso “Circular South” per lo sviluppo del Sud Italia

“Circular South” è il concorso per premiare il miglior progetto di economia circolare di giovani talenti e startup del Sud Italia, indetto dal CONAI (Consorzio Nazionale Imballaggi) assieme al neonato Solutions Hub dell’EIIS (lo European Institute of Innovation for Sustainability). Innovazione, sostenibilità ed economia circolare sono ormai i pilastri dello sviluppo in tutte le regioni d’Europa, a partire da quelle del Mezzogiorno, dove l’adozione di queste pratiche risultano a volte più impegnative che altrove.

Alla sfida di “Circular South” possono partecipare tanto le startup e le aziende con una soluzione nell’ambito dell’economia circolare che i ricercatori universitari al lavoro su tecnologie o processi innovativi nello stesso settore. Le 10 innovazioni più promettenti saranno supportate da mentor e advisor in un percorso di sviluppo e perfezionamento che le porterà a presentarsi in un DemoDay il 22 aprile di fronte a una platea di investitori e aziende in cerca di soluzioni per diventare più sostenibili. Il DemoDay si svolgerà all’interno dell’Innovation for Sustainability Summit, appuntamento annuale dell’EIIS in programma a Roma presso Palazzo Taverna.

Una giuria composta dal CONAI e da diversi fondi di investimento decreterà il progetto vincitore di un contributo di dieci mila euro, utile allo sviluppo dell’idea. Le candidature si possono presentare entro il 26 marzo 2023. Tutte le informazioni sono disponibili all’indirizzo https://www.eiis.eu/circular-south. La sfida nasce dalla convinzione che il Sud Italia costituisca il luogo ideale per la ricerca su progetti sostenibili fondati sull’innovazione. D’altra parte, proprio nel Mezzogiorno si è registrato negli scorsi tre anni uno degli esiti imprevisti della pandemia: il cosiddetto “South Working”, termine entrato nel dizionario Treccani ad indicare il ritorno di tanti giovani talenti dal resto d’Italia e dall’estero che poi qui hanno scelto di restare, proseguendo da remoto, grazie alle nuove tecnologie, la propria attività professionale anche in settori come la ricerca e la sostenibilità.

“Le sfide della sostenibilità sono chiare a tutti, ora è tempo di passare dalle analisi alle soluzioni. Per questo, oltre alle competenze tecniche, servono creatività e attitudini imprenditoriali presenti in larga misura nelle nostre regioni del sud. A loro ci rivolgiamo con l’obiettivo di facilitare le migliori connessioni tra talenti, startup innovative, mondo della finanza e grandi imprese”, afferma il presidente di EIIS Carlo Alberto Pratesi. “L’Italia è da anni ai vertici delle classifiche nel campo della circolarità e del riciclo degli imballaggi: abbiamo il tasso di riciclo pro-capite più alto d’Europa. Un risultato reso possibile dalla sinergia fra il lavoro delle imprese, dei Comuni e del sistema CONAI”, dichiara Luca Ruini, Presidente del CONI.

“Da venticinque anni il Consorzio incoraggia lo sviluppo di competenze interdisciplinari e sostiene i progetti territoriali nelle Regioni del Mezzogiorno, per promuovere un modello economico sempre più circolare: la tutela del pianeta, del resto, passa attraverso le scelte che facciamo ogni giorno, nella vita personale come in quella professionale. Siamo ottimisti e curiosi di scoprire le innovazioni sostenibili che le imprese del Sud presenteranno in occasione di questa nuova edizione di Circular South”, conclude Ruini.

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

Commercio. De Luise (Confesercenti): non nascono più nuove imprese

Francesco Gentile

Giovani. Ministro Zangrillo: considerare Pubblica amministrazione un’importante opportunità di lavoro

Marco Santarelli

Imprese e inflazione. Confesercenti: bene le risorse varate dal Governo. Obiettivi ridotti ma ugualmente ambiziosi

Gianmarco Catone

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.