mercoledì, 24 Luglio, 2024
Società

Polizia di Stato: in calo i casi di cyberbullismo

Il fenomeno del cyberbullismo negli ultimi anni ha colpito centinaia di adolescenti in tutta Italia con atteggiamenti aggressivi, intimidatori e violenti perpetrati online che spesso danneggiano psicologicamente le vittime. Nella maggior parte dei casi si tratta di messaggi minatori, ricatti, attacchi alla reputazione, furti d’identità, molestie praticati attraverso canali social, posta elettronica, forum e nuove app di giochi e video dedicate prettamente a un pubblico giovane e oggi molto diffuse e utilizzate. Queste azioni vengono subite da chi spesso sente di non potersi difendere e possono scatenare un forte stato di stress fino a giungere, in alcuni casi, a conseguenze ancora più drammatiche come il suicidio.

Ma nel 2022 il nostro Paese ha registrato una diminuzione del 30% dei casi di cyberbullismo trattati dalle autorità competenti rispetto al 2021, per un totale di 129 minori indagati. Sono questi alcuni dati rilasciati da Polizia di Stato durante l’incontro “Siamo #cuoriconnessi”, che si è tenuto a Roma in occasione del “Safer Internet Day”, a confermare la validità del percorso di sensibilizzazione intrapreso sette anni fa insieme a Unieuro. I numeri presentati oggi riportano uno scenario migliore rispetto a quello dei due anni precedenti. I casi trattati da Polizia sono 326 a fronte dei 464 del 2021 (412 quelli registrati nei 2020), con un significativo decremento anno su anno per ciascun segmento d’età: -37% le vittime fino ai 9 nove anni, -23% nella fascia 10-13 anni e -31% dai 14 ai 17 anni.

“Gli ultimi dati sul fenomeno evidenziano numeri in decrescita nel nostro Paese anche grazie al continuo lavoro di prevenzione e sensibilizzazione nelle scuole ” è il commento di Ivano Gabrielli Direttore del Servizio Polizia Postale. “Osservare una diminuzione dei casi di cyberbullismo per Unieuro non è un traguardo ma un ulteriore stimolo a portare avanti #cuoriconnessi e a rinnovare il nostro impegno sul fronte dell’informazione e della sensibilizzazione” commenta Giancarlo Nicosanti Monterastelli, amministratore delegato di Unieuro. A sostenere l’iniziativa ospite speciale dell’incontro Marcell Jacobs, campione olimpico e atleta del gruppo sportivo “Fiamme Oro” della Polizia di Stato. Collegati in diretta streaming da tutta Italia oltre 4mila istituti secondari di primo e secondo grado e oltre 200.000 studenti.

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

Il 90% dei giovani si fida del sistema educativo

Paolo Fruncillo

Parlamento Europeo: le guardie islamiche iraniane sono terroristi

Rosalba Panzieri

Sono le ragazze under 19 le lettrici più affezionate tra i giovani

Redazione

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.