sabato, 28 Novembre, 2020
Lavoro

Addio posto fisso, adesso si tenta la fortuna con il digitale

Sponsor

Awelco

Diventare ricchi e famosi con il digitale in Italia è possibile. Il marketing online, infatti, è un settore in continua crescita. Molti giovani in possesso di smartphone, pc, connessione a internet si stanno affacciando a questa nuova realtà con la speranza e l’obiettivo di crearsi un futuro. Allo stesso modo, tantissimi imprenditori, comprese le potenzialità della rete, stanno investendo molti capitali nel marketing online.

Una crescita dovuta al cambiamento in atto nel mercato del lavoro, dove il cosiddetto posto fisso è stato messo in soffitta dalle nuove norme che regolano il mondo occupazionale. Come spiega Gianluigi Ballarani, imprenditore trentenne con già dodici anni di esperienza e professore a contratto in Digital Marketing all’Università di Pavia, “oggi ci troviamo in un mercato che fino a 20 anni fa pochissimi professionisti si erano immaginati e tutto questo soprattutto grazie al digital e alla fiction-free economy.

Il digital ha aperto un nuovo rapporto tra azienda e cliente, ampliando le opportunità di business. L’economia è cambiata e anche i suoi strumenti non sono più gli stessi. Come direbbe Charles Darwin: dobbiamo adattarci al cambiamento”.

Nell’ultimo anno in Europa – sottolinea Ballarani – “l’e-commerce è cresciuto del 11% e si prevede che nei prossimi quattro anni arriverà al 37%. L’affiliate marketing, nell’ultimo anno, ha generato oltre 12 miliardi di dollari di transazioni.

Ma, soprattutto, l’81% dei grandi brand internazionali vi fanno affidamento per la promozione dei propri prodotti”.

Un cambiamento epocale nel mondo del lavoro che Ballarani ha deciso di spiegare insieme al talent scout, manager e startupper Francesco Facchinetti, in un libro intitolato “Digitalization” pubblicato da Mondadori, una guida per avviare un’attività o costruirsi una professione su misura con il digitale.

“Questo libro nasce dalla mia esperienza personale”, sottolinea Ballarani. “In questi anni hanno iniziato a chiamarmi in ambito accademico per raccontare la mia storia imprenditoriale legata al digitale e, ogni volta alla fine del mio intervento, venivo tempestato di domande da studenti e imprenditori desiderosi di saperne di più. Ho capito che intorno al mondo del digitale c’è un grandissimo interesse ma troppe poche informazioni disponibili.

Cosi’ ho iniziato a realizzare dei brevi video per raccontare la mia esperienza in questo nuovo mondo. Ma non era sufficiente, serviva qualcosa di più completo: così abbiamo scritto Digitalization”.

L’obiettivo è quello di fare luce sui meccanismi che governano il mondo del lavoro al tempo di internet: sia per i giovani che devono “crearsi” un lavoro sia per i professionisti e imprenditori che devono adattarsi alla nuova economia digitale. (Italpress)

Articoli correlati

Lavoro, ad agosto prosegue la crescita dell’occupazione

Redazione

Caporalato: Papa “Residenza braccianti dà dignità”, plauso Bellanova

Redazione

Inps: pagate 7,3 mln di prestazioni di cassa integrazione

Redazione

Lascia un commento

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Se continui ad utilizzare il sito ne assumiamo che tu sia concorde. Accetta Maggiori Informazioni