domenica, 21 Aprile, 2024
Europa

Ue approva prestito di 18mld per l’Ucraina

I deputati del Parlamento europeo hanno approvato un prestito pari a 18 miliardi di euro per sostenere l’Ucraina. I 18 miliardi copriranno circa la metà dei 3-4 miliardi di finanziamenti mensili di cui l’Ucraina ha bisogno nel 2023. Secondo la proposta della Commissione Ue, il denaro servirà a sostenere i servizi pubblici essenziali, come la gestione di ospedali e scuole e la fornitura di alloggi per le persone trasferite, la stabilità macroeconomica e il ripristino delle infrastrutture critiche distrutte dalla Russia.

“L’Ucraina sta combattendo per i valori europei. Il Parlamento europeo e l’Unione europea hanno dimostrato una notevole solidarietà con l’Ucraina sul fronte umanitario, militare e finanziario. È importante che abbiamo concesso all’Ucraina lo status di candidato all’UE. Ieri abbiamo lanciato la campagna europea ‘Generatori di speranza’ per aiutare l’Ucraina a superare l’inverno. Oggi abbiamo approvato a larga maggioranza e a velocità record un pacchetto di aiuti da 18 miliardi per sopravvivere alla guerra e ripristinare le infrastrutture critiche”, ha dichiarato la presidente del Parlamento Roberta Metsola dopo il voto.

Il prestito, che sarà finanziato dalla Ue sui mercati finanziari, sarà erogato in rate trimestrali, con una continuità e una prevedibilità essenziali per mantenere l’Ucraina a galla nel contesto della guerra. Il prestito è collegato a una serie di riforme da adottare per rafforzare le istituzioni del Paese e prepararlo sia alla ricostruzione che al percorso di adesione alla Ue. Queste includono misure per la lotta alla corruzione, la riforma giudiziaria, il rispetto dello Stato di diritto, il buon governo e la modernizzazione delle istituzioni. Il loro stato di avanzamento sarà esaminato dalla Commissione prima dell’erogazione di ciascuna rata. Il testo è stato approvato con 507 voti a favore, 38 contrari e 26 astensioni.

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

Il governo vara gli aiuti. Zelensky: “Ucraina nell’Ue”. Europa compatta: sganciarsi dal gas russo

Cristina Calzecchi Onesti

Il voto dell’Onu contro la Russia

Redazione

Oro e gioielli, mercato in crisi. Zappaterra (Orafi Cna): dopo pandemia la guerra, quotazioni instabili, effetto domino su ordinativi e prezzi

Marco Santarelli

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.