domenica, 26 Gennaio, 2020
Politica

Sardine: le grida nel deserto

Dire qualcosa di originale sulle Sardine sarebbe stato veramente complicato se non si fossero riunite a Roma, e proprio a Piazza San Giovanni. 

San Giovanni. Un Luogo molto particolare di Roma. La basilica di San Giovanni in Laterano o cattedrale di Roma, appartiene a San Giovanni Battista e a San Giovanni Evangelista.  

La basilica è la rappresentazione materiale della Santa Sede, che ha qui la sua residenza. La basilica fu teatro di uno degli avvenimenti più drammatici nella storia della Chiesa cattolica: il processo a papa Formoso, detto anche il Sinodo del cadavere.

Giovanni battista nei Vangeli è definito “voce di uno che grida nel deserto”. 

Vorranno gridare nel deserto, le sardine? Ci auguriamo di no.

Subito dopo il battesimo da parte di Giovanni Battista, Gesù – secondo i sinottici – andò nel deserto per quaranta giorni dove il diavolo lo sottopose alle tentazioni. e di tentazioni gliene verranno tante a queste sardine. Faranno partito o resteranno movimento? Non lo sanno ancora. Coincidenze nel deserto delle idee italiane.

Giovanni il battista muore decapitato per ordine di Erode. Non commentiamo.

Ma la basilica è anche di San Giovanni Evangelista, indicato dai testi evangelici come un fedele seguace del maestro. 

Giovanni battista e Pietro ricevettero l’incarico di preparare l’ultima cena (Lc22,8). E anche qui non vogliamo commentare.

Giovanni battista rappresenta però, questo sì, un caso particolare tra i dodici apostoli poiché la tradizione lo indica come l’unico morto per cause naturali e non per martirio, tanto che i paramenti liturgici per la sua festa sono bianchi e non rossi. 

Sardine, attente ai colori dei paramenti. 

La più nota peculiarità della teologia giovannea è la definizione di Gesù come “Logos”. Il termine greco è ampiamente polisemico e può significare “parola”, “dialogo”, “ragionamento”, “progetto”, “ragion d’essere”.  Sarà la parte buona della comunicazione elettronica attuale? E delle sardine?

Secondo la tradizione esoterica Giovanni avrebbe ricevuto un insegnamento segreto dallo stesso Gesù. Nessun segreto per le Sardine, invece, Vero?  

E sempre secondo la tradizione esoterica accanto ad una Chiesa di Pietro essoterica ed esteriore esiste invisibile e sotterranea una Chiesa di Giovanni, una chiesa più interiore. Non è quindi un caso che Giovanni è stato ed è il patrono di numerose società segrete. 

Tutto il contrario del movimento delle Sardine, come abbiamo già scritto.

Meno male che sono uscite loro, proprio in questo momento nel quale forse era meglio parlare della manovra che si sta consumando in questi giorni. Le sardine prendono la scena e la manovra passerà senza che tutti l’abbiano ancora capita. Pazienza, è sempre stato così. Quando si vuole che gli italiani non approfondiscano i temi, avviene qualcosa per distrarli. Pensate che bello. Tutti in piazza San Giovanni con le sardine di cartone in mano ….e i due Giovanni lì a guardarle. E la manovra? Ci penserà San Francesco che dal giardino di fronte alla Basilica, benedice e consola gli uomini e gli animali. 

Related posts

No alla eutanasia

Angelica Bianco

“Strage Verde”

Redazione

Il miglio verde

Luca Sabia

Lascia un commento

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Se continui ad utilizzare il sito ne assumiamo che tu sia concorde. Accetta Maggiori Informazioni