sabato, 26 Novembre, 2022
Regioni

Sala “Basta sparate su Area B, le macchine con divieto sono 40mila”

MILANO (ITALPRESS) – "Mettiamo i numeri chiari sul tavolo: alle sparate leghiste su 1 milione di macchine che non potranno entrare nell'area B rispondo che, oggi, le macchine che non possono entrare e che sono interessate da questo divieto sono poco più di 40 mila. Poi c'è il Move-In e la Regione cosa ha fatto? Niente". Così il sindaco di Milano Giuseppe Sala a margine di un convegno sulla qualità dell'aria organizzato nell'ambito del Forum Ambiente del Comune all'Acquario Civico. A chi lo sollecita sulle polemiche suscitate dalla scarsa comunicazione delle misure relative ad Area B, replica: "Le regole erano state chiarite da tanto tempo, dopodiché può essere responsabilità nostra. Ma chi oggi contesta, da Aci a regione Lombardia, poteva da un lato fare la sua parte, Regione Lombardia per prima col Move In, e dall'altro, se il tema era così caldo, intervenire prima. Detto ciò, io credo che si debba andare avanti senza alcun indugio perchè è in linea con la nostra visione e la nostra azione politica. Come ho detto già più volte, escludo ripensamenti". Il sindaco inoltre si mostra propenso anche a escludere deroghe per gli agenti di polizia: "Vediamo ma ripeto, a deroghe non si finisce più. I diritti degli uni non sono diversi dai diritti degli altri, quindi io sto invitando anche i miei della mobilità a limitare le deroghe". "I rinvii – ribadisce e conclude – non sono nel mio stile perché sto facendo esattamente quello che ho proposto in campagna elettorale. Molta della politica si diverte nel fare sparate e non applicarle. o non sono meglio degli altri ma sono più coerente, l'avevo detto quindi non esiste la possibilità di rinvii". (ITALPRESS). Photo Credits: xa1 xa1/trl/red 29-Set-22 11:13

Sponsor

Articoli correlati

Irpef, Toti “In Liguria aliquota più bassa al primo scaglione reddito”

Redazione

Sardegna, azzerato il disavanzo della sanità regionale

Redazione

Roma, Zingaretti: “Salvata casa delle donne ‘Lucha y Siesta'”

Redazione

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.