martedì, 16 Agosto, 2022
Società

Unipa e Agenzia delle Entrate insieme per promuovere la legalità

Realizzare un raccordo stabile tra il mondo accademico e la realtà operativa dell’Agenzia delle Entrate, favorendo la connessione tra ricerca scientifica applicata ed esigenze pubbliche per migliorare la qualità dei servizi offerti alla collettività. È questo uno dei principali obiettivi dell’intesa firmata da Massimo Midiri, Rettore dell’Università degli Studi di Palermo, e Margherita Maria Calabrò, Direttrice Regionale della Sicilia dell’Agenzia delle Entrate e finalizzata a promuovere della cultura della legalità fiscale la formazione specialistica del personale e degli studenti.

“Con questa convenzione – ha commentato il Rettore Midiri – si rinnova e rafforza una importante e strategica collaborazione con l’Agenzia delle Entrate, avviata da circa quindici anni, e che ha già portato alla realizzazione di significative sinergie in un settore particolarmente delicato per l’economia del nostro Paese. Ciò in piena sintonia con il potenziamento delle attività di Terza Missione dell’Ateneo”.

Il Delegato del Rettore ai rapporti con l’Agenzia delle Entrate e la Guardia di Finanza, Angelo Cuva, ha evidenziato la particolare importanza della costante collaborazione tra le due Istituzioni nella fondamentale attività di formazione dei giovani alla cultura della contribuzione fiscale che costituisce la base indispensabile per la vita e lo sviluppo di ogni collettività.

Il protocollo include la possibilità per gli studenti UniPa di svolgere tirocini curriculari negli Uffici dell’Agenzia delle Entrate e il riconoscimento di crediti formativi a favore del personale dell’Agenzia. In continuità con le attività precedentemente svolte, inoltre, è prevista l’organizzazione di convegni su temi di interesse comune e la realizzazione di giornate informative, curate da funzionari dell’Agenzia, presso l’Ateneo di Palermo, per promuovere e diffondere la cultura contributiva-fiscale.

Sponsor

Articoli correlati

Agricoltura italiana allo stremo, mancano 200 mila lavoratori stagionali

Angelica Bianco

Norme Ue. Coldiretti: alimenti, inaccettabile la nuova etichetta Ue, confonde i consumatori a favore di prodotti scadenti

Angelica Bianco

Imprese in difficoltà. Coldiretti: in fumo 9 mld. Bene gli incentivi

Leonzia Gaina

Lascia un commento