domenica, 14 Aprile, 2024
Economia

Innovazione, Speranza (commercialisti): “775 milioni per le imprese italiane”

NAPOLI – “Sono in arrivo 775 milioni di euro da parte del Mise per l’innovazione nelle imprese. Duecento milioni di euro sono destinati alle zone Zes e 239 per la Ricerca e Sviluppo. Oggi si apre invece il nuovo bando per la Fabbrica Intelligente, mentre a dicembre partirà quello da 50 milioni sugli Innovation Manager. Ci sono dunque molte possibilità per le imprese di puntare sull’innovazione. Noi professionisti dobbiamo essere pronti ad accompagnare le imprese in questo ambito e vogliamo che le istituzioni facciano la loro parte, accelerando il monitoraggio dei bandi perché è importante garantire tempi certi”. Lo ha detto Liliana Speranza, consigliere dell’Ordine dei dottori commercialisti ed esperti contabili di Napoli, aprendo il convegno “I finanziamenti europei a sostegno delle imprese campane”, che si è svolto presso l’Ordine partenopeo presieduto da Vincenzo Moretta. 

Per Giuseppe Romano, presidente Consorzio per l’Area di Sviluppo Industriale della provincia di Napoli, “le imprese per crescere hanno bisogno di fare rete. Occorre aggregarsi per cercare di competere sul mercato in maniera ottimale. In questo senso, quella delle Zone Economiche Speciali in Campania è un’occasione storica da sfruttare e ottimizzare al massimo”.

Infine, Valerio De Martino, vicepresidente Manageritalia Campania, ha spiegato come oggi si stia facendo spazio la figura del Temporary manager: “Le imprese campane ricorrono sempre più a questo tipo di professionista che è flessibile, aggiornato e non costa come una figura da assumere a tempo indeterminato. Si tratta di una misura adatta al tessuto economico campano”.

Al convegno sono intervenuti anche Antonio Martini, dirigente Mise; Raffaele Lupacchini, presidente Commissione Ricerca e Programmi Comunitari – Mediterraneo Odcec Napoli;Giacomo Maggiolini, vicepresidente Commissione Ricerca e Programmi Comunitari – Mediterraneo Odcec Napoli; Pasquale Russiello, membro del Coordinamento Scientifico Commissione di Studio Ricerca e Programmi Comunitari – Mediterraneo; Antonio Esposito, segretario Commissione Ricerca e Programmi Comunitari – Mediterraneo.

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

La crisi non ferma i porti. Rossi (Assoporti): premiato il nostro impegno, ora puntare su sviluppo e innovazione

Gianluca Migliozzi

Imprese. De Luise (Confesercenti): mercoledì assemblea per la ripartenza. Sarà presente il premier Conte

Ettore Di Bartolomeo

Vaccinazioni in azienda. Spese divise tra imprese e Stato

Francesco Gentile

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.