martedì, 3 Agosto, 2021
Economia

Confcommercio, Marisa Tiberio raddoppia. Sangalli: riconosciuti impegno e competenza

Avere accanto come testimonial il presidente di una associazione che conta 700 mila imprese, non è cosa facile, Marisa Tiberio ci è riuscita. Di nuovo a capo, per riconferma e acclamazione, della Confcommercio di Chieti, con una medaglia in più ottenuta sul campo: per il lavoro, l’impegno, la stima dei vertici della Confederazione, ad iniziare dal presidente Sangalli, degli associati, e di quanti la sostengono.

Un po’ emozionata, un po’ altera, molto femminile ed elegante, indossa un blazer marrone, un timbro di
colore straordinariamente caldo, che la stringe e si modella su un corpo flessuoso, tonico ed energetico.

Il tutto avviene in un pomeriggio vellutato, dove il sole riscalda e illumina la Costa dei Trabocchi, le antiche

Marisa Tiberio con il presidente Carlo Sangalli

macchine da pesca appaiono sospese su mare placido dai riflessi turchesi. Siamo a Villa Estea di Torino di Sangro, passata residenza di caccia dei marchesi D’Avalos.

Marisa Tiberio, nelle vesti di madrina dell’evento, è perfetta nell’accogliere gli ospiti, le delegazioni, gli
imprenditori, il vescovo di Teramo, Leuzzi che tiene una benedizione dei presenti. Arriva anche il presidente nazionale della Confcommercio, Carlo Sangalli che abbraccia con calore la Tiberio. C’è un rapporto di stima reciproca dal momento che a lei è stata affidata la Fondazione Nazionale no profit “Orlando”, ossia l’ala sociale della Confederazione a cui le imprese possono rivolgersi per ogni piccolo o grande problema. Un ruolo che Marisa Tiberio grazie alla sua esperienza di dirigente locale, quindi a contatto con il territorio e una conoscenza diretta dei problemi, svolge con attenzione e sensibilità. La platea attende un suo discorso e lei inizia da una severa constatazione.

“In questi anni hanno visto una faticosissima azione per far risalire la china ad una associazione martoriata da instabilità e divisioni”, esordisce Marisa Tiberio, “grazie al coinvolgimento di tutti i consiglieri, i delegati di federazione ed i referenti di delegazione abbiamo lavorato senza risparmiarci per il solo interesse degli associati. La stabilità è stata il nostro obiettivo ora puntiamo alla crescita”. Se svolta c’è stata, è anche per un merito corale di impegno e lei ha la sincerità di sottolinealo.

“Ringrazio di vero cuore tutti voi e della presenza il Presidente Carlo Sangalli, un grande leader che ha saputo innalzare il valore delle nostre battaglie, e con tenacia ha fatto si che le nostre battaglie non fossero solo nostre, ma del popolo italiano”.

Il ghiaccio è rotto, l’atmosfera si fa più amichevole tanto che Sangalli ha parole di elogio non formali ma di vera amicizia “Vorrei votare anche io a favore di Marisa”, racconta il presidente della Confcommercio che confida, “io qui mi sento di casa”. E aggiunge scherzando con il suo pubblico di associati, “Ora ricorro alle 3 doti dei grandi oratori: alzarsi in piedi per esser visto, sistemare il microfono, e sedersi immediatamente se si vuole essere applauditi e ascoltati. Mi atterrò a queste regole per essere breve e convincente”.

“Abbiamo iniziato la battaglia contro l’aumento dell IVA”, sottolinea il presidente della Confcommercio, “credendo che questa misura avrebbe messo in ginocchio gli italiani. Tutelare gli associati per tutelare l’interesse generale del Paese, questa la nostra missione”. Sangalli si fa più serio e riflessivo nel ricordare una frase di Sergio Marchionne: “Esiste un mondo dove le persone non lasciano che le cose accadano, ma le fanno accadere”. È un invito o forse un richiamo ai presenti verso una maggiore incisività delle loro imprese, il futuro infatti è per ora ancora tutti da decifrare. C’è il taglio della torta, i brindisi, gli abbracci affettuosi. Oggi c’è Marina Tiberio ed è la sua festa, ma domani, ricorda ad una sua amica, bisognerà rimboccarci le maniche, c’è molto lavoro da fare.

Sponsor

Articoli correlati

Dubbi

Carlo Pacella

Prospettive grigie per l’economia

Giampiero Catone

Recovery Plan, Stoppani (Confcommercio): “Investire sul terziario”

Angelica Bianco

Lascia un commento