venerdì, 27 Gennaio, 2023
Società

Scuola: classi al gelo, Anief: “Dovevamo rilanciarla, non depauperarla”

Non bastavano gli alunni ammassati in piccole classi, ora c’è pure il freddo a rendere difficili le lezioni in presenza: è di queste ore la protesta degli studenti, che ha allargato il fronte comune che ha portato ieri a manifestare nelle vie di Roma e davanti al ministero dell’Istruzione per la modifica della Legge di Bilancio e non solo; come se non bastasse, in numerose città d’Italia, tra cui Genova, Milano e Napoli gli studenti non hanno potuto svolgere le lezioni normalmente a causa della temperatura troppo bassa, che in alcune scuole è scesa sotto i dieci gradi. Una circostanza complicata dall’obbligo di tenere aperte le finestre, per prevenire i contagi da Covid19 in assenza di mezzi meccanici di areazione.

“I fondi del Pnrr e della manovra di bilancio – commenta Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief – dovevano servire al rilancio della scuola e all’elevazione della didattica, finalmente da attuare in ambienti più consoni e verso un minore numero di alunni. Invece, stiamo assistendo ad un depauperamento dell’offerta formativa, con organici del personale che continuano ad essere sottodimensionati, non confermati nemmeno in piena pandemia, e sedi che continuano a contenere migliaia di alunni con un solo dirigente scolastico a gestire l’impossibile carico di impegni e necessità organizzative”.

Secondo il sindacalista autonomo, “il personale si continua a non valorizzare, non prevedendo alcuna forma di carriera, e negando quell’aumento di contratto utile ad avvicinarsi ai compensi Ocse.

Servivano 4 miliardi per rinnovare il contratto e adeguare gli stipendi all’inflazione registrati negli ultimi cinque anni, invece sono arrivati 200 milioni e non per tutti. Come non c’è traccia delle indennità: di rischio biologico, di incarico, di sede. Si è puntato tutto su Green Pass e obbligo vaccinale, pure dichiarato incostituzionale in Slovenia, sospeso negli Stati Uniti e rimesso in Corte di Giustizia europea dal tribunale di Padova. E in Italia – conclude Pacifico – solo Anief ha fatto ricorso”.

Sponsor

Articoli correlati

Pnrr: approvate misure per incentivare produzione biometano

Lorenzo Romeo

Green Pass. Confesercenti a Draghi e Mattarella: “Non tocca a noi fare controlli”

Anna La Rosa

Istat “impatto guerra su economia difficile misurazione”

Romeo De Angelis

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.