domenica, 26 Maggio, 2024
Economia

Confesercenti, lavoro autonomo in crisi. Piccole imprese e artigiani perdono 132 mila posti

Una doppia analisi della Confesercenti a dimostrazione di come per il lavoro autonomo i guai non sono affatto finiti.

“Arrivano segnali di recupero sul fronte dell’occupazione ad ottobre”, spiega l’ufficio studi della Confederazione degli esercenti, “mentre i lavoratori indipendenti continuano a perdere terreno, con 9 mila occupati in meno in un mese e 132mila in un anno (2,6%)”. Un dato rilevante perché buona parte di queste uscite dal lavoro riguardano proprio il settore commercio quello legato alle piccole imprese individuali o ai dipendenti di negozi.

Piccole imprese in caduta

Per il secondo mese consecutivo, si registra un incremento degli occupati totali: tra gennaio ed ottobre, infatti, sono aumentati di oltre 600mila unità. È in atto dunque una ripresa, anche se rispetto ai livelli pre-pandemia mancano ancora all’appello circa 200mila occupati e l’occupazione indipendente continua a soffrire in modo molto preoccupante”, commenta l’Ufficio economico Confesercenti commenta le rilevazioni Istat su occupati e disoccupati, “imprenditori, artigiani, professionisti e autonomi continuano a pagare gli effetti più pesanti della pandemia, con la quarta ondata che rischia di frenare la ripresa”.
Per la Confesercenti bisogna serrare le fila, ritrovare una coesione di impresa e puntare verso il futuro.
“Non bisogna abbassare la guardia”, sollecita la Confederazione, “occorre continuare a sostenere le attività economiche del turismo, del commercio e dei servizi, per evitare il tracollo occupazionale ed economico del tessuto produttivo dei nostri territori”.

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

Una sfida cruciale per Draghi. Scuola in presenza per tutti “whatever it takes”

Giuseppe Mazzei

Economia e guerra. Cresce il debito. Stabilità a rischio

Ranieri Razzante*

Italia sfiduciata. Famiglie in affanno

Cristina Calzecchi Onesti

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.