mercoledì, 8 Dicembre, 2021
Regioni

Pnrr, finanza e industria insieme nel settore idrico

Se la finanza ha finora investito poco nel settore idrico, il Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) può rappresentare un’occasione di svolta, a vantaggio di imprese, gestori del comparto e di una risorsa preziosa per l’intero pianeta: l’acqua. Se ne è parlato oggi nella sede di Assolombarda a Milano, dove sono stati presentati i risultati della ricerca sulla relazione tra investitori e settore idrico, “Finanza, un buco nell’acqua?”, promossa da Gruppo CAP, gestore del servizio idrico integrato della Città...
Per accedere all'articolo completo devi essere abbonato ad uno dei nostri piani: Abbonamento Annuale o Abbonamento Semestrale. Se sei già abbonato effettua il log in
Sponsor

Articoli correlati

L’Agroalimentare italiano conquista i mercati mondiali con le joint venture. AIM? Scelta essenziale

Angelica Bianco

Cambiamenti climatici e finanza. Un inaspettato ma importante fattore di possibile diversificazione

Diletta Gurioli

Formazione e lavoro. Confartigianato: collegare imprese e istituti tecnici. Servono sgravi e nuove professionalità

Angelica Bianco