sabato, 17 Aprile, 2021
Società

Torna a Mazara del Vallo Blue Sea Land

Dal 17al 20 ottobre si tiene a Mazara del Vallo, nel trapanese, l’edizione 2019 di Blue Sea Land, l’Expo dei Cluster del Mediterraneo, dell’Africa e del Medioriente. La manifestazione è organizzata dal Distretto della Pesca e Crescita Blu e dal suo organismo esecutivo per i servizi, il Centro di Competenza Distrettuale, in collaborazione con la Regione Siciliana, il Comune di Mazara del Vallo ed il Ministero degli Affari Esteri.

Nei giorni scorsi il Blue Sea Land 2019 è stato presentato in anteprima a Bruxelles, proprio per sottolineare il carattere internazionale dell’evento. Per l’occasione, oltre a Nino Carlino, presidente del Distretto della Pesca, e a Giovanni Basciano, presidente del Centro di Competenza Distrettuale, hanno dato il loro contributo l’assessore regionale alla Pesca, Edy Bandiera, diversi rappresentanti della Commissione Europea e della Rappresentanza italiana presso le istituzioni Ue, e gli eurodeputati siciliani Pietro Bartolo del Pd, Dino Giarrusso del M5S, Annalisa Tardino della Lega e Raffaele Stancanelli di Fratelli d’Italia.

“Il team organizzativo dell’evento – spiegano gli organizzatori – ha messo a punto un programma di grande rilievo sociale e scientifico per affrontare i temi della sostenibilità e delle connessioni. Sull’onda del dialogo, dell’integrazione e della cooperazione con i Paesi del Mediterraneo, del Medioriente, dell’Africa settentrionale e subsahariana, traendo ispirazione in particolare dai modelli di sviluppo della Blue Economy, dell’Economia Circolare e della Bio Economia, Blue Sea Land punterà ancora una volta alla valorizzazione delle risorse delle filiere agro-ittico-alimentari ed energetiche, delle loro eccellenze e dei territori, dell’economia, del dialogo e della cooperazione fra i popoli”.

“Il presidente Carlino – fanno sapere gli organizzatori – è impegnato in un fitto calendario di incontri, in Italia e all’Estero, per garantire la presenza, già confermata, di un gran numero di delegazioni di Stati esteri che saranno rappresentati ai più alti livelli. Tutto ciò senza trascurare gli aspetti legati alla logistica e alla gestione di tutti gli eventi, che interesseranno l’intero centro storico di Mazara del Vallo, attraverso incontri quotidiani con tutti i rappresentanti delle istituzioni locali particolarmente sensibili nella collaborazione per la buona riuscita della manifestazione. L’edizione 2019 di Blue Sea Land sarà dedicata in particolare alle connessioni, ai cambiamenti climatici e al problema delle plastiche in mare”. (Italpress).

Sponsor

Articoli correlati

Prestiti ai pescatori. L’annuncio di Federpesca: ecco i finanziamenti per le imprese. Pronti moduli e assistenza

Ettore Di Bartolomeo

Incentivi Ismea. “Cambiale agraria e della pesca”, possibile inviare le domande per i prestiti. Nel fondo aggiunti altri 20 milioni

Francesco Gentile

Marevivo: due capodogli morti a causa di una rete da pesca

Redazione

Lascia un commento