sabato, 24 Ottobre, 2020
Attualità

Sbarchi fantasma, sos MareAmico per relitti lungo costa

Sponsor

Gli effetti degli sbarchi fantasma hanno un riflesso negativo anche dal punto di vista ambientale per le coste siciliane a causa dei relitti spiaggiati e dei frammenti delle imbarcazioni che si trovano disseminati lungo le spiagge ed in mare.

È quanto denuncia l’associazione MareAmico di Agrigento, che ha documentato con foto e video quello che succede “alla gran parte dei mezzi utilizzati dai migranti per arrivare sulle coste siciliane, attraverso gli sbarchi fantasma”.

MareAmico fa l’esempio di un peschereccio tunisino di circa 10 metri, arrivato assolutamente indisturbato, qualche giorno fa a Capo bianco di Eraclea Minoa “senza che nessuno dei circa 40 migranti fosse stato visto o fermato dalle forze dell’ordine.

Il giorno successivo allo sbarco la Capitaneria di Porto Empedocle era intervenuta per cercare di trainare la barca in un posto sicuro, ma ogni tentativo è stato vano. La barca è appena affondata, disseminando in un lungo tratto di costa rifiuti seriamente inquinanti”. (Italpress).

Articoli correlati

Conte: “Al lavoro per arginare mini-sbarchi”

Redazione

Ancora sbarchi a Lampedusa, il sindaco invoca lo stato d’emergenza

Redazione

Un esodo senza fine

Giampiero Catone

Lascia un commento

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Se continui ad utilizzare il sito ne assumiamo che tu sia concorde. Accetta Maggiori Informazioni