venerdì, 4 Dicembre, 2020
Società

Al via progetto contro sprechi alimentari

Sponsor

Awelco

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, l’assessore al Welfare Salvatore Ruggeri, con il consigliere Ruggiero Mennea hanno presentato oggi il programma per il contrasto agli sprechi alimentari, che la Puglia, prima Regione in Italia, sta attuando in applicazione della propria legge regionale numero 13/2017 con il coinvolgimento di tutti gli enti locali e delle principali reti del terzo settore da anni impegnate nel recupero degli sprechi e nelle azioni di prossimità sociale per il contrasto alle povertà.

Alla conferenza stampa hanno partecipato Emilio Solfrizzi e Antonio Stornaiolo, testimonial dello spot che animerà in tv e sui social la campagna di comunicazione a partire dal 1 luglio e che è stato proiettato oggi in anteprima in due versioni.
“Vogliamo sensibilizzare i pugliesi sull’opportunità di utilizzare bene il cibo che si ha in casa, controllando le date di scadenza, ma senza pensare che quelle date corrispondano, se superate, ad un pericolo – ha dichiarato il presidente della regione PugliaMichele Emiliano – bisogna verificare che gli alimenti siano ben conservati, ma soprattutto dare sostegno a tutte quelle associazioni e organizzazioni che insieme ai Comuni vanno a prendere il cibo non utilizzato dalle mense scolastiche, dagli ospedali, da tutti i luoghi e le aziende e le restituiscono per l’utilizzo da parte di quelle famiglie che in questo momento ne hanno interesse.

E’ un modo anche per rafforzare una cultura del rispetto nei confronti del cibo, del modo in cui viene prodotto”.

Articoli correlati

Marsilio: Puntiamo al recupero del divario infrastrutturale

Redazione

Il M5S chiude le porte al Pd in Puglia: Emiliano tenta la carta del voto disgiunto

Redazione

Emiliano fa litigare Travaglio e Di Battista. Scontro sul voto disgiunto

Redazione

Lascia un commento

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Se continui ad utilizzare il sito ne assumiamo che tu sia concorde. Accetta Maggiori Informazioni