sabato, 16 Ottobre, 2021
Attualità

Prosegue arrivo in Puglia dei richiedenti asilo dall’Afghanistan

Sono arrivati giovedì sera alle 20.00, in una struttura alberghiera della periferia barese, 35 cittadini afghani richiedenti asilo. I cittadini afghani, provenienti da Avezzano, sono stati accolti su disposizione del Presidente Michele Emiliano dalla Regione Puglia, con il supporto della Protezione civile regionale e del sistema sanitario regionale. I primi 40, che sono arrivati la settimana scorsa, sono già stati ridislocati nelle strutture di accoglienza dei Comuni una volta completata la quarantena.

Anche i 35 di ieri, completata la quarantena e i controlli medici, saranno ridislocati, con il coordinamento della Prefettura e della Commissione protezione civile della Conferenza delle Regioni, nei Comuni nell’ambito della rete per l’accoglienza dei richiedenti asilo. Tra gli ospiti arrivati ieri, 17 donne e alcuni minori. Uno dei minori ha avuto bisogno di cure mediche ed è stato trasportato dal 118 all’ospedale “Giovanni XXIII” per controlli. Per queste persone saranno emessi i codici STP per le cure mediche e per loro sarà avviata o completata la vaccinazione contro il covid. Prosegue la raccolta di beni nuovi come indumenti e articoli di igiene personale: chi vuole donare beni materiali non usati, come vestiario, calzature, prodotti per l’igiene e cura della persona (no generi alimentare) potrà rivolgersi presso la sede della Protezione Civile regionale a Modugno (BA) in Via delle Magnolie, 6-8 esclusivamente il martedì e giovedì mattina dalle ore 10:00 alle ore 12:00. Si chiede a tutta la popolazione di non intraprendere iniziative personali, ma di contattare esclusivamente il personale al telefono 0805403838 esclusivamente il martedì e giovedì dalle ore 10.00 alle ore 12.00.

Sponsor

Articoli correlati

Giustizia, Cuva “tutela del contribuente di rilievo anche in Corti Ue”

Redazione

Giovani,on line bando Comune Milano per palazzine Ripa di Porta Ticinese

Redazione

Nuovi divieti anti Covid a Palermo, appello Orlando “massima prudenza”

Redazione

Lascia un commento