venerdì, 19 Aprile, 2024
Regioni

Roma, Raggi “In arrivo 10 droni per controllare la città dall’alto”

Sui cieli della Capitale arrivano i droni per controllare la citta’ dall’alto: la sindaca di Roma, Virginia Raggi, e Ugo Angeloni, comandante del corpo della Polizia Locale di Roma Capitale, hanno presentato il nuovo servizio di “sicurezza e controllo in citta’. Droni in dotazione alla Polizia Locale”. “Oggi presentiamo un nuovo servizio sul quale abbiamo lavorato molto per dotare la nostra polizia locale di droni, un nuovo servizio che sta partendo in questi giorni. Sono stati abilitati 54 agenti e stiamo completando la formazione anche grazie all’Enac e all’esercito. Un servizio che ci permettera’ di avere piu’ controllo della citta’”, ha detto Raggi, che ha aggiunto: “Si potranno controllare meglio illeciti come l’abbandono dei rifiuti, il contrasto dei roghi tossici, l’abusivismo edilizio, e tutta una serie di reati che attraverso il controllo dall’alto saranno piu’ facilmente individuabili”. Per la sindaca di Roma Capitale “la Polizia locale fara’ un grande passo avanti e diventera’ sempre piu’ vicina ai cittadini, quello che presentiamo oggi e’ un nuovo progetto che serve a stare sempre piu’ vicino al territorio e fa parte di tutta una serie di nuove progettualita’ che stiamo portando avanti per consentirci di avere sempre piu’ occhi sulla Capitale, insomma stiamo andando nella direzione giusta”. Ugo Angeloni, comandante del corpo della Polizia Locale di Roma Capitale ha spiegato che “insieme ai miei uomini abbiamo studiato l’utilizzo e l’impiego dei droni, abbiamo immaginato dove il drone puo’ fare la differenza, ci siamo poi affidati al consiglio dell’esercito. Abbiamo acquisito 10 unita’, nove di semplicita’ di uso, occhi che ci consentiranno di vedere dall’alto, una con un dispositivo con telecamere a infrarosso. Tutto questo ci rendera’ molto piu’ veloci nell’operare”.

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

Panel “Uso sostenibile dell’acqua in agricoltura”

Redazione

Il rastrellamento nazista del Ghetto di Roma, 80 anni dopo: “Ricordare è un dovere”

Maria Parente

Roma, partita al Nomentano la messa a dimora di 25 nuovi alberi

Ettore Di Bartolomeo

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.