sabato, 18 Settembre, 2021
Attualità

Fisco, De Lise (commercialisti): “Agenzia delle Entrate recepisce indicazioni dei professionisti”

Il dialogo tra le parti è un primo passo verso la normalizzazione dei dichiarativi”

“L’avvertenza dell’Agenzia delle Entrate pubblicata ieri, 27 luglio, ha recepito gran parte delle richieste dell’Unione nazionale giovani dottori commercialisti ed esperti contabili. Nella nostra istanza di consulenza giuridica, avevamo evidenziato all’Agenzia come fosse discutibile, anche a livello normativo, dover nuovamente indicare molti dati già in possesso dell’amministrazione. Ebbene con l’ultimo documento, l’Agenzia ha evidenziato come da oggi andranno indicati, nei quadri relativi, esclusivamente i fondi perduti (oltre al quadro RU con i relativi crediti), evitando, così, la compilazione per tutte le altre indennità a vario titolo percepite dai contribuenti in difficoltà”. Lo afferma Matteo De Lise, presidente dell’Unione nazionale giovano dottori commercialisti ed esperti contabili.

“Questo risultato è stato ottenuto anche grazie alla nostra istanza di consulenza giuridica, inviata lo scorso primo luglio, e ci riempie di soddisfazione. L’aver anche solo sollecitato una presa di posizione corretta da parte dell’Agenzia delle Entrate è un’altra stelletta che ci appuntiamo con orgoglio sul petto”, evidenzia il presidente dei giovani commercialisti. “Si poteva fare prima e forse di più, ma lo riteniamo come un primo passo verso una “normalizzazione” dei dichiarativi e, quindi, una reale semplificazione. Questo piccolo passo, ci auguriamo possa essere foriero di tante altre occasioni di “incontro” tra la nostra associazione e l’amministrazione finanziaria volte a migliorare e semplificare davvero la nostra quotidiana attività”.

Sponsor

Articoli correlati

Fisco, Cuchel (commercialisti): “Semplificare il rapporto con i contribuenti e puntare su maggiore equità”

Redazione

Fondo Pensione integrativo, vantaggi fiscali e finanziari

Diletta Gurioli

Fisco pesante. Inefficienze e sprechi pagati a caro prezzo dalle imprese. La Cgia: le tasse aumentano e impoveriscono il Paese

Maurizio Piccinino

Lascia un commento