giovedì, 28 Ottobre, 2021
Economia

Torracca (Esperienza Italia): “Portiamo le piccole imprese nel mondo”

Un mondo di opportunità, quello che secondo Andrea Torracca, Presidente nazionale dell’associazione culturale Esperienza Italia, può essere sondato e realizzato a favore delle imprese italiane. L’obiettivo della sua associazione che sarà presentata oggi alle ore 15:00 nella sala Nassiriya del Senato, con ospiti tra politici, esponenti di governo, personalità dell’economia e del sociale, è quello di connettere la vivacità e qualità delle imprese del Paese con mercati esteri in particolare con quelli d’Oriente. Un piano di iniziative che Torracca ci illustra in questa intervista.

Dottor Andrea Torracca, – già Responsabile del Coordinamento Estero per Confesercenti -, Lei è presidente dell’associazione culturale Esperienza Italia che ha come obiettivo il supportare le imprese italiane dando un sostegno sia sul territorio, sia a sbocchi commerciali con i mercati esteri. Un progetto ambizioso, come ci riuscirà?
“Penso che dopo la pandemia di Covid appena passata tutto dovrà essere ambizioso, come d’altro canto dovranno essere eccezionali gli sforzi per la realizzazione degli obiettivi da conseguire, e dovrà essere altresì ambiziosa anche la visione che necessariamente, a differenza del passato, dovrà essere ben chiara.  
Perciò non definirei il progetto Esperienza Italia ambizioso, usando una metafora musicale, lo definirei “a tempo” con il complesso momento in cui le nostre aziende e il nostro Paese si trovano.
Per far ciò il progetto Esperienza Italia nasce dall’unione di tutte le parti sociali, tecniche e politiche locali e nazionali che conoscono tutte le diversità del nostro territorio e dell’economia dell’Italia . L’Italia è diversità, l’unico modo di poter aver Il massimo risultato è unire. Unire il local con il Glocal, unire la politica locale con quella nazionale, comunicare tutti gli strumenti finanziari che un’attività commerciale o economica può recepire ed ausiliarli nel farlo, questo è Esperienza Italia”.
La presentazione ufficiale di Esperienza Italia ci sarà oggi presso la sala Nassiriya del Senato. Chi sarà presente tra i promotori e con quali auspici?
“Gli auspici sono quelli comuni penso, dimenticare questa pandemia e ripartire , dobbiamo cogliere questa ripartenza che è comune a tutti gli altri Paesi e cercare di diminuire i gap che vi era prima della pandemia con gli altri stati Europei come Francia e Germania. E guardare in avanti. In Senato saranno presenti importanti figure istituzionali come il sottosegretario alla Difesa On. Giorgio Mulè, il sottosegretario all’agricoltura Gianmarco Centinaio, il Presidente della commissione Agricoltura in Senato Gianpaolo Vallardi, il senatore Manuel Vescovi membro della commissione Esteri, L’On. Marco Di Maio, il Cav. Giuseppe Prete Presidente Movimento Gente Onesta e anche dirigenti del mondo industriale e della cooperazione come il Dott. Pier Paolo Pinto membro nazionale di Unicoop ed anche Luca Silvestrone Presidente Confederimprese e altri con i quali stiamo imbastendo importanti accordi di collaborazione” 
Qual è la ricetta vincente che vuole mettere in campo Esperienza Italia?
“Professionalità e soprattutto snellezza. Velocità, l’Italia soffre di apparati troppo troppo elefantiaci, noi proveremo ad essere come diceva Mazzini “Forma e Sostanza”.

 

Il Dott. Andrea Torracca con l’ambasciatore della Thailandia

Dottor Torracca lei prevede un corposo sviluppo nel corridoio dell’estremo Oriente siglando accordi commerciali con SilkRoad Group. Oltre alla Cina pensa anche ai grandi mercati d’Oriente. Come riuscirà a connettere le imprese italiane ci quelle estere?
“Assolutamente sì, dico sempre che l’Oriente non è sola la Cina. Abbiamo già accordi importanti anche con Taiwan, Thailandia, Singapore e Indonesia. L’unico modo di poter fare bene per le nostre imprese è siglare accordi ed aver partner locali ed è quello che abbiamo.

Da ottobre appena riapriranno i confini internazionali le imprese che vorranno rivolgersi all’estero dovranno essere in grado di farlo, per questo ritengo estremamente fondamentali questi mesi prossimo a venire, per l’economia del nostro paese. 
Grazie e viva l’Italia”.
Sponsor

Articoli correlati

Corsa al risparmio. Confesercenti: l’incertezza danneggia i consumi

Francesco Gentile

Lavoro, più tutele per professionisti e partite iva

Redazione

L’ottimismo di Mattarella: “L’Italia non è ferma. I giovani scrivano il futuro”

Anna La Rosa

Lascia un commento