lunedì, 16 Maggio, 2022
Regioni

Ferrovie, Bardi “La Ferrandina-Matera sarà attiva nel 2026”

POTENZA (ITALPRESS) – "L'attivazione è prevista per la fine del 2026". A dirlo il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, in riferimento alle opere in corso per il completamento del raccordo ferroviario Ferrandina-Matera e suo prosieguo verso la dorsale adriatica. "Si tratta di un'opera importante – ha detto Bardi esponendo i dati tecnici in Consiglio regionale – che colmerebbe un gap che dura molti anni. Come presidente della Regione assicuro la massima attenzione a questa progettualità che riguarda non solo Matera ma l'intera Basilicata". "La "Nuova linea Ferrandina – Matera La Martella" garantirà il collegamento ferroviario di Matera sia con le città di Salerno e Napoli (porte di accesso del mezzogiorno al sistema Alta Velocità) che con Taranto attraverso la linea Battipaglia – Potenza – Metaponto – Taranto", ha evidenziato Bardi, sottolineando che "la nuova linea si dirama dalla esistente stazione di Ferrandina, ubicata sulla linea Potenza-Metaponto, e termina nella nuova stazione di Matera La Martella". "Il progetto prevede: il risanamento strutturale della già realizzata galleria Miglionico, adeguamento alle specifiche tecniche di interoperabilità e adeguamento sicurezza in galleria; la realizzazione dell'armamento ferroviario lungo tutta la linea; l'elettrificazione della linea e la realizzazione di Sottostazione Elettrica; la realizzazione degli apparati tecnologici della linea (telefonia, segnalamento, telecomunicazioni); il completamento della stazione di Matera La Martella. L'intervento – ha sottolineato Bardi – include anche la realizzazione di nuova bretella di collegamento con la linea Battipaglia Potenza – Metaponto lato Potenza, denominata 'Lunetta di Ferrandina'". "Il Costo a Vita Intera dell'Opera è pari a 365 milioni di euro. Il finanziamento – ha concluso – ammonta a 315 milioni di euro, di cui 60 milioni di euro previsti nell'aggiornamento 2018-2019 del Contratto di Programma 2017-2021 e 50 mln inseriti nel Recovery Plan". (ITALPRESS). fsc/com 30-Giu-21 18:37

Sponsor

Articoli correlati

In Sardegna nuova proposta per registro piatti tipici tradizionali

Giulia Catone

Lagalla “In Sicilia un nuovo modello di formazione professionale”

Redazione

Occhiuto “Fondi Ue fondamentali per rilanciare la Calabria”

Redazione

Lascia un commento