sabato, 16 Ottobre, 2021
Attualità

Carabinieri: Guerini “Arma punto riferimento anche durante pandemia”

I Carabinieri hanno “fornito un contributo determinante alla nascita dello Stato unitario, per poi accompagnare tutte le tappe fondamentali della storia del nostro Paese. Dal Risorgimento alla nascita della Repubblica, dalla lotta contro il terrorismo a quella contro la criminalita’ organizzata, fino alla partecipazione alle missioni internazionali di pace, il valore dei Carabinieri e’ rimasto immutato nel tempo, segnando alcuni degli episodi piu’ importanti della storia del nostro Paese”. Cosi’ il ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, nel suo intervento alla cerimonia per il 207esimo anniversario dell’Arma.

Un contributo, ha sottolineato iniziato “gia’ durante il processo di unificazione”, quando “la tipicita’ dell’Arma, quale Forza di polizia militare in servizio di pubblica sicurezza, fu apprezzata a tal punto da estendere la struttura organizzativa, incentrata sin da allora sulle Stazioni, in tutti i territori che diventavano via via parte del nascente Stato italiano. Da allora, attraverso un modello organizzativo diversificato, moderno ed efficiente, le Stazioni Carabinieri si sono confermate un vero e proprio patrimonio delle comunita’”.

Nel suo intervento, Guerini ha sottolineato il ruolo svolto dai carabinieri anche in tempo di pandemia. “L’Arma, insieme alle altre articolazioni della Difesa e dello Stato, ha saputo rispondere alle esigenze della popolazione con assoluta concretezza e straordinaria capacita’ – ha affermato Guerini – in questi mesi particolarmente difficili per le nostre comunita’, non e’ stato chiuso alcun Reparto sul territorio, ne’ sono state ridotte le presenze presso gli Uffici destinati al diretto supporto delle strutture operative, proprio al fine di preservarne la sicurezza e l’efficienza. I Carabinieri sono stati tra i primi ad intervenire, in ogni luogo, insieme alle altre Forze dell’ordine, per il controllo del rispetto delle misure di contenimento, preservando al contempo l’indispensabile dialogo con i cittadini a sostegno della coesione sociale del Paese. Durante questo straordinario sforzo a favore delle nostre comunita’, l’Arma ha pagato un prezzo altissimo: sono 30 i Carabinieri deceduti a causa del Covid-19 e dei tanti contagiati. Insieme a tutti i Caduti dell’Arma sono la piu’ chiara testimonianza di un incrollabile attaccamento ai piu’ alti valori etici e morali, anche a rischio della propria vita”.

Sponsor

Articoli correlati

L’incubo pandemico impoverisce le famiglie italiane

Redazione

La vita davanti: donne e lavoro ai tempi del Covid

Luca Sabia

Politic Covid. Mentre i dottori parlano gli ammalati muoiono

Carlo Pacella

Lascia un commento