domenica, 25 Luglio, 2021
Economia

Finanza, De Lise: giovani commercialisti pronti a diventare advisor, sarà una ‘RevolUnione’

Partnership tra Ungdcec e il gruppo UCapital: al via il programma di affiliazione e una nuova App

ROMA – “Creare un nuovo filone professionale volto alla crescita dei giovani commercialisti, affinché possano supportare le imprese italiane nell’era della globalizzazione finanziaria e dell’economia digitale, è la priorità dell’Unione nazionale giovani dottori commercialisti ed esperti contabili. Crediamo che le aziende abbiano bisogno di adeguare i propri modelli di business per poter sfruttare tutte le nuove opportunità dei mercati, ma per farlo serve il supporto di professionisti specializzati e al passo coi tempi”. Lo afferma Matteo De Lise, presidente dell’Unione nazionale giovani dottori commercialisti ed esperti contabili, alla presentazione della partnership tra l’Ungdcec e il gruppo UCapital, avvenuta a Roma nel corso di un workshop.

“Per rispondere alle sfide del futuro, insomma, sarà fondamentale formarsi e posizionarsi sul mercato non più come semplici esperti contabili e fiscali, ma anche come veri e propri advisor finanziari. Rientra in quest’ottica – aggiunge De Lise – la partnership con UCapital, che lancerà la nuova app dell’Unione e consentirà agli iscritti di aumentare l’offerta a favore dei propri clienti. Vogliamo fare in modo che la rete dell’Unione rappresenti sempre più una risorsa. Sarà una ‘RevolUnione’ che cambierà radicalmente il modo di essere professionisti”.

La partnership sorge sulla base della matrice innovativa delle due rispettive realtà e ha previsto, con la UCapital Investment, la messa a punto di un programma di affiliazione in cui i commercialisti dell’Unione potranno diventare partner di UCapital, offrendo ai loro clienti opportunità di crescita con operazioni di M&A, quotazioni in borsa, ricerca investitori e consulenza finanziaria. Inoltre, tutti gli affiliati saranno supportati dal gruppo con strumenti digitali e Fintech all’avanguardia, che porteranno i giovani commercialisti a competere con i più importanti advisor internazionali.

Dalla partnership strategica nasce anche la nuova app dell’Ungdcec, realizzata da UCapital24. Una app innovativa che, oltre a tutte le funzionalità classiche di condivisione di informazioni con i propri associati, permetterà agli iscritti di comunicare e interagire con una chat e un social network dedicato. Inoltre, sarà possibile postare tutte le operazioni che richiedono la ricerca di investitori in Private Equity e Venture Capital, oltre che nel settore immobiliare. Un vero e proprio marketplace in cui si incroceranno domanda e offerta, rappresentate dalle aziende in cerca di capitali e dagli investitori istituzionali del network UCapital. L’app è anche integrata con UCapital24 e con la TVweb.

“Il sistema economico globale è cambiato negli ultimi 10 anni e oggi le Pmi e le start up hanno l’opportunità di sfruttare le stesse armi dei grandi player”, evidenzia Gianmaria Feleppa, fondatore del gruppo UCapital. “In Italia c’è poca cultura finanziaria e conoscenza delle dinamiche internazionali, ma in compenso c’è un know how delle potenzialità di crescita enorme. Con questa partnership – prosegue Feleppa – siamo certi di dare un contributo importante al Sistema Paese, consentendo alle imprese di tutto il territorio nazionale, tramite i loro commercialisti che con UCapital diventeranno dei veri advisor finanziari, di ottenere tutto ciò che serve per sfruttare il proprio potenziale. Inoltre, l’app realizzata per l’associazione consentirà l’abbattimento di ogni barriera geografica e proietterà i giovani commercialisti nel futuro”.

Il gruppo UCapital è nato con la mission di diventare il più importante gruppo Fintech in Europa. La Holding Londinese controlla società d’investimento, società di brokeraggio e investment banking e soprattutto il primo social network economico e finanziario al mondo, UCapital24, quotato sulla Borsa di Milano. Un’idea rivoluzionaria che per la prima consente a tutti gli operatori economici e finanziari di poter interagire a livello globale sfruttando al tempo stesso le migliori tecnologie fintech per operare sui mercati.

Sponsor

Articoli correlati

De Lise (commercialisti): “Cultura può rappresentare volano per ripresa economica”

Redazione

Proroga versamenti, De Lise (commercialisti): accolta prima richiesta, ora le nostre proposte al tavolo del Mef 

Redazione

Fase 2; Commercialisti, la corretta gestione del rischio per imprese e consumatori

Redazione

Lascia un commento