giovedì, 23 Settembre, 2021
Società

Con Maria sul sentiero di un’altra legalità

Il mese di Maggio, dalla Chiesa sottolineato come il “Mese Mariano”, volge al termine e nella Diocesi di Monreale avrà un momento singolare di testimonianza di fede e di preghiera al quanto significativo. Grazie a don Francesco Di Maggio, parroco della Comunità Ecclesiale di Roccamena (Paese in provincia di Palermo, non distante da Corleone) sabato a partire dalle ore diciotto ci si ritroverà per presentare alla cittadinanza tutta il libro “Ha Rovesciato i Potenti , Ha innalzato gli Umili”, chiudendo così un mese singolare con lo sguardo rivolto a Maria, a Colei che San Giovanni Paolo II ha messo nel suo cuore di madre  il grido di ogni cristiano “Totus Tuus ” mentre Papa Francesco ha esortato a pregare il Santo Rosario, arma potente contro il male, l’illegalità e i suoi surrogati.

Il testo – già presentato lo scorso cinque febbraio nella Chiesa Madre di San Giuseppe Jato- è un iter culturale di amore alla vita che parte dal cuore dei bambini fino a scorgere la bellezza della fede che sta nel cuore di chi si sa figlio di una Madre che già dopo il suo “si ” ha detto chiaramente da quale parte stava: dalla parte dei poveri, degli ultimi, di chi sa che tutto appartiene a Dio e non hai “violenti” del mondo. “Ha rovesciato i Potenti, Ha innalzato gli Umili”: è la ricetta della vera legalità che educa a frantumare le barriere dell’odio, dell’arroganza, della violenza gratuita e di arrampicarsi su poltrone e troni umani che il tarlo divorerà.

Sabato pomeriggio, quindi, a Roccamena alla presenza di una Comunità orante oltre alla presentazione del libro sarà celebrata la Santa Messa con la Consacrazione al cuore di Maria “Donna dell’eterna cultura di legalità pura “, con la preghiera controfirmata da Mons., Michele Pennisi Arcivescovo della Diocesi di Monreale e guida Spirituale del Parlamento della Legalità internazionale, Saranno presenti il sindaco Giuseppe Palmeri, il vice presidente del Parlamento della Legalità internazionale Salvatore Sardisco, il Maggiore Nicolo’ Pensabene, Esercito Italiano Reggimento Lancieri D’Aosta, il Maggiore  della Guardia di Finanza Filippo Giordano ( socio  onorario del Parlamento della Legalità Internazionale ) Comandante del 2 Nucleo Operativo Metropolitano di Palermo, il Capitano della Compagnia Carabinieri di Corleone Francesco Berloni, il Commissario Capo della Polizia di Stato Filippo Li Volsi, il Maresciallo della Stazione dei Carabinieri Ivan Ferrante e Filippo Gandolfo coautore del libro e Rappresentante del Vicariato di San Giuseppe Jato al Consiglio Pastorale Diocesano. Sarà la docente Helga Guardi’ a proclamare la “Preghiera di Consacrazione ” dedicata a “Maria , Stella del Mattino”.

Sponsor

Articoli correlati

Legalità: Sbarra incontra Maria Falcone “serve formazione permanente”

Francesco Gentile

Lettera di ammirazione a un Generale dell’esercito

Nicolò Mannino

Fava: “Depistaggio strage via D’Amelio continua, Italia vuole risposte”

Francesco Gentile

Lascia un commento