giovedì, 23 Settembre, 2021
Salute

Due trapianti di polmoni grazie ad un unico donatore

Accade a Palermo, all’Ismett, dove – grazie alla generosità della famiglia di un giovane donatore proveniente da Salerno – è stato possibile eseguire contemporaneamente due trapianti di polmone in pazienti con fibrosi polmonare in condizioni molto critiche. I pazienti erano iscritti in lista d’attesa all’Ismett rispettivamente da uno e tre anni.

Attualmente sono in buone condizioni e respirano già autonomamente con i nuovi polmoni.
Nella maggior parte dei casi i polmoni di un donatore vengono utilizzati per un trapianto doppio in un unico paziente. Il trapianto singolo può essere effettuato in pazienti per alcuni tipi di patologie e in presenza di specifici parametri clinici.

Garantisce ottimi risultati funzionali, con il vantaggio che in questo modo è possibile curare due pazienti anziché uno.

“I polmoni – sottolinea Alessandro Bertani – sono organi estremamente delicati. Il numero di donatori idonei per la donazione dei polmoni è di gran lunga inferiore rispetto ad altri organi come il fegato o i reni. Per questo è estremamente importante utilizzare tutte le strategie, come i trapianti di polmone singolo, per incrementare il numero dei trapianti di polmone e ridurre l’attesa dei pazienti in lista per trapianto”.

Sponsor

Articoli correlati

Covid: salute incontra cultura, 3 musei siciliani hub per una notte

Giulia Catone

Legalità, Palermo: una rosa rossa al giorno nel ricordo del giudice Falcone

Redazione

A Palermo nasce corso di laurea per artisti, primo in Italia

Redazione

Lascia un commento