mercoledì, 16 Giugno, 2021
Società

Binaghi “2021 anno di svolta per il tennis italiano”

“Siamo felici, il torneo e’ stato bellissimo e abbiamo dimostrato che il tennis e’ uno sport sicuro anche per gli spattatori”. Cosi’ il presidente della Fit, Angelo Binaghi, che ha tracciato, a margine delle finali degli Internazionali di Roma, un bilancio del torneo, facendo anche il punto sull’andamento generale del tennis in Italia.

“Assieme a Sport e Salute, siamo molto contenti, perche’ siamo stati protagonisti del ritorno del pubblico, ovvero al ritorno dello sport piu’ bello del mondo goduto dal vivo. Siamo felici perche’ il torneo e’ stato bellissimo, innanzitutto per noi italiani. Abbiamo avuto Lorenzo Sonego che ha regalato emozioni e soddisfazioni al nostro pubblico. Questa alternanza fra Sinner, Berrettini e Fognini nasconde poi altri ottimi risultati dei nostri vari top 100. Qui abbiamo avuto per esempio un’ottima prestazione di Gianluca Mager, che ha battuto l’australiano Alex De Minaur”, ha aggiunto il numero uno del tennis italiano.

“E’ stata una settimana entusiasmante per Sonego, come la scorsa a Madrid per Berrettini. Credo di poter dire dire che non passeranno 14 anni per vedere un altro italiano in semifinale in questo torneo. Vogliamo continuare ad alzare l’asticella”, ha detto ancora Binaghi.

“Siamo felici per lo spettacolo offerto da questo torneo. Abbiamo un’ottima finale nel torneo maschile, dove abbiamo il numero uno del mondo, Novak Djokovic, contro il giocatore che sulla terra battuta e’ il piu’ forte di tutti i tempi, ovvero Rafa Nadal. E’ la sesta volta che li vediamo qui a Roma. E’ la migliore finale dei Masters 1000 di questo inizio stagione: la finale che qualunque organizzatore di torneo sulla terra battuta sognerebbe di poter offrire al pubblico”, ha precisato il presidente della Fit.

“Assieme al presidente Cozzoli, l’obiettivo e’ Torino, sede delle Atp Finals. Lavoreremo ventre a terra per la prima edizione, la piu’ importante e problematica per noi organizzatori, che da questo momento rappresenta la madre di tutte le battaglie di questo importantissimo 2021, che potra’ essere l’anno di svolta per il tennis italiano, in tutti i settori”, ha concluso Binaghi.

Sponsor

Articoli correlati

Policlinico Gemelli al fianco degli Internazionali BNL d’Italia

Francesco Gentile

Trasporti. Pellecchia (Fit-Cisl): per le Ferrovie servono scelte innovative e coraggiose guardando al futuro

Gianluca Migliozzi

“Sotto la sedia”: Peppino Di Stefano racconta la sua carriera da arbitro internazionale di tennis

Redazione

Lascia un commento