mercoledì, 16 Giugno, 2021
Regioni

Parco Maremma, parere favorevole al bilancio preventivo

FIRENZE (ITALPRESS) – Parere favorevole a maggioranza in Consiglio Regionale della Toscana al bilancio preventivo 2021 dell'Ente Parco regionale della Maremma. In commissione Ambiente, guidata da Lucia De Robertis (Pd), la proposta ha incassato il via libera del Pd e il voto di astensione di Lega e Fratelli d'Italia. Il vicepresidente Alessandro Capecchi (FdI) ha ricordato l'ordine del giorno approvato dal Consiglio lo scorso giugno,al termine della scorsa legislatura, nel quale si chiedeva di aumentare il contributo economico della Regione al Parco,chiedendo se la Giunta abbia intenzione o meno di attuarlo. In sede di discussione del preventivo, Capecchi e il portavoce dell'opposizione Marco Landi hanno manifestato generale apprezzamento. Tra i Parchi regionali quello della Maremma ha una gestione equilibrata anche se non sono mancati alcuni appunti. In primis sui costi, e in particolare sull'aumento di circa il 23 per cento di quelli relativi al noleggio di automezzi, sollevati dal portavoce, che ha chiesto conto anche della consulenza da 20mila euro ad un agronomo per l'analisi dei danni provocati dalla fauna selvatica. Entrambe le voci sollevate da Landi hanno trovato risposta: il noleggio a lungo termine dei mezzi risponde a una economia di spesa sia in termini di utilizzo che di manutenzione. Per quanto attiene allo studio degli ungulati, è stato spiegato che il Parco, dal 2010, ha attivato un Piano per determinare la densità degli ungulati, in particolare cinghiali e daini. Lo studio, annuale, risulta "molto dettagliato e certifica una riduzione di circa il 50 per cento di presenze di cinghiali e di circa il 35 di daini". Si riducono, conseguentemente, anche i danni a culture e imprese. Il portavoce dell'opposizione ha chiesto conto anche delle spese per l'acquisto di porta biciclette, circa 10mia euro. L'investimento – è stato spiegato – è funzionale anche al contenimento del degrado ambientale. La fruizione delle piste ciclabili del Parco, in particolare quelle che portano al mare, è costante e fa registrare numeri notevoli: circa 700/800 biciclette giorno. "Gran parte delle risorse sono destinate a migliorare l'organizzazione della fruizione delle biciclette, evitare l'abbandono e assicurare piccole manutenzioni". Il vicepresidente Capecchi è intervenuto anche sul Piano di investimenti rilevando l'assenza di interventi per il 2022 e 2023: "Mi pare un po' curioso" ha osservato, suggerendo anche l'opportunità di "miglioramenti sulla parte promozionale e commerciale, magari partendo dal sito". Sul punto è stato annunciato che a breve, probabilmente già a fine maggio, andrà in linea una nuova versione, più accessibile e fruibile, che prevede anche l'integrazione con una app dedicata agli itinerari del Parco. (ITALPRESS). sat/com 05-Mag-21 20:03

Sponsor

Articoli correlati

Covid, Omceo e Regione Sicilia varano progetto di Protezione civile

Redazione

Mattarella visita campus Unicatt Cremona “Scienza è indispensabile”

Redazione

Bonaccini “Con varianti Covid valutare restrizioni omogenee Italia”

Redazione

Lascia un commento