venerdì, 30 Luglio, 2021
Società

Screening antiCovid al Cantiere navale Vittoria

ADRIA – Dopo aver approntato e seguito per tutto il 2020 i protocolli sanitari previsti, il Cantiere Navale Vittoria, azienda specializzata nella cantieristica navale, in collaborazione con la Croce Verde di Adria, nei giorni scorsi, ha avviato una campagna di screening che ha coinvolto tutto il personale al fine di monitorare e prevenire la diffusione del contagio da Covid-19.

Il monitoraggio, che ha interessato oltre 280 persone tra dipendenti diretti e lavoratori indiretti, tutti risultati negativi, proseguirà con cadenza bisettimanale per continuare a garantire a tutto il personale del Cantiere polesano, dipendenti, collaboratori esterni e fornitori compresi, di poter effettuare test antigenici da Covid-19.

Durante la giornata inaugurale dello screening è stato creato un vero e proprio covid point nel piazzale antistante l’ingresso della sede di Adria. I lavoratori hanno quindi avuto accesso, su base volontaria, a test antigienici gratuiti direttamente in azienda, nel pieno rispetto della privacy, grazie al supporto dei volontari e degli infermieri dell’associazione di assistenza adriese e del vicepresidente della Croce Verde di Adria, Lamberto Cavallari.

“Siamo ancora in un momento delicato e il nostro obiettivo continua ad essere quello di tutelare la salute dei nostri lavoratori – commenta Paolo Duò, presidente del Cantiere Navale Vittoria- In questo anno tremendo abbiamo dimostrato di aver seguito un protocollo sanitario che si è rivelato efficiente e che è stato rispettato dall’intero indotto. Insieme alla Croce Verde della nostra città, abbiamo deciso di implementare un sistema virtuoso di controllo della diffusione del virus con l’obiettivo di proteggere l’ambiente lavorativo e permette di intervenire tempestivamente per prevenire la formazione di eventuali focolai in azienda, tutelare le famiglie dei lavoratori e valutare costantemente la validità delle misure di sicurezza in vigore. Grazie all’efficienza di infermieri e volontari, lo svolgimento della prima giornata di screening è avvenuto in piena sicurezza e nel rispetto delle norme sanitarie, ottenendo un ottimo risultato. Sicuri che presto usciremo da questa situazione pandemica, metteremo tutto l’impegno per continuare a tutelare la sicurezza dei lavoratori e offrire un servizio di valore alla nostra ‘famiglia’ e alla nostra comunità”.

Sponsor

Articoli correlati

Se è una firma storica a dire che il “governo si regge sulla paura”. Perché il voto è a rischio…

Redazione

La nuova campagna di Bayer #UnaStagioneDiConsigli su buone pratiche per rimanere in salute

Redazione

Andrea Trenta: “Vaccini in farmacia? Servono logistica e informatica”

Alessandro Alongi

Lascia un commento