martedì, 7 Dicembre, 2021
Ambiente

Enel X progetta i porti green, come eliminare le emissioni grazie all’elettrificazione

“Il settore del trasporto marittimo, dal punto di vista delle emissioni di CO2, copre circa 940 milioni di tonnellate. È un numero importante che equivale circa al 2,5% delle emissioni complessive a livello globale”. Lo ha detto Eliano Russo, head of e-Industries Enel X, nel corso di un evento organizzato per presentare il rapporto di Enel X e Legambiente.

“Lo studio – ha spiegato – cerca di comprendere quelle che potrebbero essere le implicazioni nel momento in cui si riuscisse a elettrificare le banchine. Se riuscissimo a fare in modo che le imbarcazioni, una volta in porto, potessero spegnere i loro motori ausiliari e potessero connettersi alla rete elettrica, si avrebbero importanti benefici ambientali”.

“Se ci ponessimo l’obiettivo di elettrificare anche solo il 40% dei consumi attuali – ha evidenziato – avremmo un beneficio in termini ambientali, misurato in numero di tonnellate di CO2 risparmiate, che è nell’ordine di 1,8 mln di tonnellate all’anno”. Inoltre se “le imbarcazioni dovessero spegnere i motori ausiliari in porto”, per Russo, ci sarebbe “un abbattimento drastico” di emissioni. “Bisogna creare l’incentivo economico affinché gli armatori possano implementare questo cambiamento”, ha affermato spiegando che occorre anche “un supporto agli investimenti che sarà necessario sia per quanto riguarda le infrastrutture da realizzare a terra sia per interventi sulle imbarcazioni”.

“Sono stimati – ha aggiunto – circa 4 mila posti di lavoro associati alla realizzazione di questi interventi su un arco temporale di cinque anni, complessivamente aumentando la sostenibilità del sistema”. Per Russo si tratta di “un’opportunità unica per introdurre un cambiamento epocale nel trasporto marittimo”.

Sponsor

Articoli correlati

Agricoltura italiana fantasia green

Cristina Calzecchi Onesti

Green e inclusiva, al Festival GenerAzioni un nuovo modello di società

Francesco Gentile

Corradi: “Trenitalia è green da sempre, il treno è green per definizione”

Paolo Fruncillo

Lascia un commento