lunedì, 1 Marzo, 2021
Salute

Intesa San Paolo, un’assicurazione all inclusive per difendere dalla pandemia

Sponsor

Il prodotto modulare “XME Protezione” di Intesa Sanpaolo Assicura, che dal 2018 offre ai 12 milioni di clienti di Intesa Sanpaolo la possibilità di proteggere con un unico contratto assicurativo la salute, la casa e la famiglia, amplia la sua proposta con una nuova offerta dedicata alla salute.
“Grazie all’acquisizione di RBM Salute – si legge in una nota -, vengono ora messe a disposizione della clientela le competenze della società leader nel mercato dell’assicurazione sanitaria, integrando la copertura salute con nuovi moduli che potenziano, in particolare, l’offerta di rimborso delle spese mediche che più frequentemente sono pagate direttamente dagli assicurati e dei protocolli di prevenzione e diagnosi precoce”.

A partire dal 23 gennaio 2021 i clienti che sottoscriveranno “XME Protezione” presso gli sportelli della Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo, o tramite l’offerta a distanza, avranno a disposizione, per sé e per i propri familiari, un’offerta più ampia ed organica di coperture: rimborso delle spese mediche da infortuni e malattia derivanti da ricoveri, day hospital, day surgery, interventi chirurgici, esami diagnostici (di base ed avanzati), visite specialistiche ed analisi di laboratorio; rimborso delle spese per farmaci generici e del costo del ticket per farmaci dispensati dal servizio sanitario nazionale; rimborso delle spese per l’acquisto di lenti ed occhiali e protezione del benessere visivo, con copertura, inoltre, anche degli interventi di chirurgia refrattiva e cataratta; trattamenti fisioterapici, con rimborso anche dei trattamenti riabilitativi per infortunio e alcune gravi malattie; protocolli di prevenzione e di diagnosi precoce, con rimborso di pacchetti di visite ed esami di prevenzione mirati, attivabili dal cliente, quali ad esempio la prevenzione cardiovascolare, oncologica, dermatologica, o pediatrica; indennizzo in caso di positività ad una sindrome influenzale di natura pandemica; ampliamento del modulo malattie gravi, che già offre un capitale in caso di diagnosi di una grave malattia come infarto, ictus e tumore, con l’aggiunta di una tutela specifica per le principali patologie neurodegenerative (Parkinson, Alzheimer e Demenza Senile).

“XME Protezione” – consentendo al cliente di attivare, modificare, o eliminare i moduli assicurativi, con livelli di protezione diversificati per ogni assicurato in base alle proprie esigenze e stili di vita – garantisce ora “anche l’accesso a un ampio network di strutture sanitarie convenzionate di elevato standing e qualità professionale, presenti capillarmente su tutto il territorio nazionale, riducendo i tempi di attesa e dando la possibilità di effettuare la maggior parte delle prestazioni senza anticipo delle spese a proprio carico”, prosegue la nota.
“Fin dal suo lancio – afferma Nicola Maria Fioravanti, Amministratore Delegato di Intesa Sanpaolo Vita e Responsabile della Divisione Insurance di Intesa Sanpaolo – “XME Protezione si è caratterizzato per la capacità di rispondere in modo pratico e flessibile alle esigenze di protezione dei clienti e delle loro famiglie, attraverso la sottoscrizione di un unico contratto assicurativo, capace di adattarsi, nel corso del tempo, alle esigenze delle persone, in base ai cambiamenti della vita di ciascuno. Aggiornando i moduli in esso presenti, grazie all’ampia ed articolata offerta prodotti acquisita con l’integrazione di Intesa Sanpaolo RBM Salute, realizziamo una prima importante sinergia tra le diverse compagnie della Divisione Insurance specializzate nei diversi ambiti legati alla protezione, in linea con il nostro obiettivo di proporre prodotti completi, innovativi e con le migliori soluzioni per i nostri clienti”.

Sponsor

Articoli correlati

Centralizzare il Sistema Sanitario Nazionale

Giampiero Catone

Generali Italia e Alleanza offrono nuove coperture assicurative per famiglie e imprese per affrontare il Coronavirus

Redazione

Bayer: nel 2020 ricavi stabili ma risultato negativo per 10,5 miliardi

Redazione

Lascia un commento

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Se continui ad utilizzare il sito ne assumiamo che tu sia concorde. Accetta Maggiori Informazioni