lunedì, 6 Dicembre, 2021
Sanità

Centro di eccellenza in chirurgia bariatrica, parla il chirurgo Sergio Carandina, famoso a livello internazionale

PORTO VIRO (ROVIGO) – Sergio Carandina, è un chirurgo bariatrico, di fama internazionale. Lavora tra l’Italia e la Francia. In Italia lavora alla casa di cura “Madonna della Salute” di Porto Viro, e grazie ai suoi interventi, molte persone hanno perso peso e sono “rinate”. Questa la sua storia. 

Quando ha iniziato a lavorare casa di cura “Madonna della Salute” di Porto Viro?
Nel novembre 2007, dopo avere finito gli studi, insieme al dottor Massimiliano De Palma. Oltre che colleghi, siamo anche amici, e abbiamo anche frequentato la stessa specialità all’università di Ferrara. Il primario era ed è il dottor Andrea Sartori e insieme abbiamo integrato l’equipe.  

 Ad un certo punto ha deciso di partire. Dove è andato?
Nel 2011 sono partito per Bruxelles, per lavorare in un centro di eccellenza di chirurgia laparoscopica dove una grossa parte dell’attività era la chirurgia bariatrica. Ed è là che ho iniziato ad affascinarmi a questa specializzazione. Finito il periodo di Bruxelles ho iniziato a lavorare all’ospedale universitario di Parigi.  

Quando è ritornato alla casa di cura “Madonna della Salute”?
Nel 2015, e, parlando con Andrea Sartori e Massimiliano De Palma, colleghi e carissimi amici, abbiamo considerato di fare questo tipo di chirurgia anche qui a Porto Viro perché mancava. Quindi, per organizzare il tutto ci si vedeva ogni tanto e nel 2016 abbiamo iniziato i primi interventi chirurgici.  

 Sono più numerosi i pazienti uomini o donne?
Fino adesso abbiamo diversi interventi e la maggioranza sono state donne. Ma ci sono anche degli uomini.  

Da dove arrivano i pazienti?
I primi pazienti erano del luogo, Porto Viro, Rovigo, Chioggia, erano quelli che avevano avuto altre esperienze con la chirurgia bariatrica e ora ci troviamo con pazienti che vengono da Ferrara, Udine, Bologna, e anche dalla Sicilia.  

Ora la casa di cura è un vero centro di eccellenza…
Si, ha acquisito negli ultimi 2, 3 anni grande importanza ed è diventato di eccellenza per la società italiana per la chirurgia bariatrica e acquisendo così maggiore notorietà.  

 Che tipo di interventi fate?
Ci siamo focalizzati sulla chirurgia in sé facciamo tutti i tipi di interventi chirurgici. Individuiamo il giusto intervento per i pazienti. Andiamo dalla sleeve gastrectomy che è l’intervento più praticato a livello mondiale, a interventi derivativi a quelli di recente sviluppo come la sleeve associata alla plastica di Nissen, a interventi di ripartizione, molti pazienti sono operati di bypass classico o di mini bypass. Insomma siamo in grado di eseguire tutti gli interventi chirurgici.  

 Qual è la chiave del successo?
Per avere un buon successo, ci siamo concentrati sulla preparazione del paziente e facciamo un numero di esami per una maggiore sicurezza sul tavolo operatorio. Vogliamo prepararli a tutto quello che si potrà verificare dopo l’intervento. E li continuiamo a vedere anche dopo l’operazione. Continuo a vedere ogni sei mesi pazienti operati anche tre, quattro anni fa. Inoltre abbiamo tutte le caratteristiche necessarie per essere accreditati come centro di eccellenza dalla Sicob, società italiana di chirurgia dell’obesità e delle malattie metaboliche. 

Sponsor

Articoli correlati

Intervista alla psicologa Laura Beltrame

Barbara Braghin

Rovigo: Investimento di oltre 40milioni di euro per la casa di cura Madonna della Salute

Barbara Braghin

La cantante Claudia Pregnolato, alias Namida, finalista al Festival di Castrocaro 2021

Barbara Braghin

Lascia un commento