sabato, 4 Luglio, 2020
News Italpress

Coronavirus, Vecchioni: “Cibo tornato fattore di pressione sociale”

Sponsor

ROMA (ITALPRESS) – "Il domani dell'uomo e il benessere dell'umanita' sono strettamente connessi al domani della terra. Alla terra e' chiesto di sfamare sempre piu' popoli, pero' sappiamo che la terra' coltivabile non e' inesauribile. Mai come in questa epoca di emergenza mondiale, rivelata cosi' violentemente dalla pandemia, si pone il tema del cibo quale elemento di stabilita' economica e sociale. Ne e' un esempio l'annuncio dato dalla Russia per quanto riguarda i mercati dei cereali, che ha messo in luce le differenti dimensioni economiche dei blocchi geografici e il grado di competitivita' produttiva dei singoli Stati". A dirlo in una intervista al Sole 24 Ore e' Federico Vecchioni, a capo di Bonifiche Ferraresi SpA, unica societa' agroalimentare quotata a Milano. "Al termine dell'emergenza non penso che la globalizzazione subira' una battuta d'arresto, ma cambiera' in funzione dei punti di forza o di debolezza delle singole aree – continua -. L'approvvigionamento di cibo sara' un fattore discriminante per porsi in sicurezza. Il protagonismo dei Paesi del blocco asiatico e dell'Est europeo rischia di avere effetti imprevedibili sulle filiere. Il cibo ha sempre di piu' un valore strategico come lo ha l'energia con il petrolio e il gas. Il cibo e' un antidoto alle tensioni sociali, uno strumento di pressione, una leva politica. E' scritto nella storia. E oggi drammaticamente si ripropone. Vorrei ricordare un grande ministro come Marcora quando disse: se non difendete l'agricoltura, morirete di fame". E sull'Europa il manager sottolinea: "Sono un europeista profondamente convinto. Ma non possiamo sempre seguire la linea dettata da Francia e Germania. Tra i singoli Paesi dell'Unione europea deve esistere un rapporto di pari dignita' e solidarieta'. Nello stesso tempo l'Italia deve compiere un grande sforzo per avere una struttura dello Stato piu' competitiva, meno pletorica e piu' efficiente, anche in vista del programma Next Generation Ue". (ITALPRESS). abr/red 31-Mag-20 09:22

Lascia un commento

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Se continui ad utilizzare il sito ne assumiamo che tu sia concorde. Accetta Maggiori Informazioni