lunedì, 23 Settembre 2019
Articoli del Giorno Società

120 venti anni la Fiat “motorizzò” l’Italia

L’11 luglio 1899 e’ una data importante per l’industria dell’auto italiana: nasceva a Torino la Fiat (Fabbrica Italiana Automobili Torino) l’azienda che negli anni a venire avrebbe motorizzato l’Italia. La fabbrica dopo appena cinque mesi costrui’ la prima vettura all’ombra della Mole Antonelliana, la 4HP. Seguirono la fabbrica di Corso Dante, gli omnibus, i motori marini, il tram, il motore diesel, l’aeroplano Farman 5B. Nel 1923 venne poi il Lingotto, la prima locomotiva, l’utilitaria 509 e via via la 520, la 508 Balilla, la 500 Topolino, l’impianto di Mirafiori, la 1400, la 600, la nuova 500 e ancora l’850. Quindi l’acquisizione di Autobianchi, Lancia, Abarth e il 50% della Ferrari. Seguirono ancora il Pendolino, l’Iveco. Nel ’79 nasceva la Fiat Auto e nell’83 venne presentata in Florida, a Cape Canaveral, la Uno, quindi segui’ il motore Fire 1000 a Termoli. Nel 1987 arrivo’ l’acquisto del marchio Alfa Romeo, l’accordo con De Tomaso per Innocenti e Maserati, la partecipazione del 90% in Ferrari, l’accordo con Ford-New Holland. Debuttarono Punto, Palio, Multipla, Lancia Lybra, Doblo’, Stilo, Ulysse, Panda, Bravo e Brava, Croma, Idea, Sedici e l’alleanza con GM, mentre la Ferrari con Schumacher nel 2000 firmava il primo dei suoi titoli mondiali piloti con Maranello. Anche il marchio Alfa veleggiava e sul mercato arrivarono 156, 159, 166, MiTo, Giulietta, 147.

Poi gravi lutti in casa Fiat: nel 2003 moriva Giovanni Agnelli e la presidenza fu assunta dal fratello Umberto, che spirava un anno dopo. Ai vertici del Gruppo furono nominati come presidente Luca Cordero di Montezemolo, John Elkann, vice presidente, e Sergio Marchionne, amministratore delegato (deceduto a sua volta nel 2018 a Zurigo). Dal 2007 furono immesse sul mercato Panda, Linea, Fiorino, Qubo, 500C Cabriolet, Punto Evo, Freemont, 500 L e 500X, Tipo, Fullback. In occasione dei primi 100 anni di Lancia furono commercializzate la New Ypsilon e la Thesis, mentre da Maranello uscivano fra i consensi degli intenditori fior di vetture come la F430, la 599 GTB Fiorano ed altrettanto accadeva a Modena con le Maserati coupe’ Gran Sport e Gran Turismo. Applaudite, nel 2008, le passerelle ginevrine di Lancia Delta, Alfa 8C Spider, 500 Abarth e Fiorino. Da evidenziare nel 2009 l’alleanza strategica fra il Gruppo Fiat e Chrysler Group. Nel 2010 John Elkann veniva eletto presidente Fiat.

Fca nel 2018 ha venduto nel mondo 4,8 milioni di veicoli con un fatturato di 123,7 miliardi di dollari e profitti netti di 3,6 miliardi. Dal 21 luglio 2018 Michael Manley e’ il Ceo di Fca. Nel futuro del gruppo potrebbe esserci adesso una fusione con un altro big del mercato. Anche se il primo tentativo con Renault non e’ andato in porto. (Italpress)

Related posts

Tg Motori del 06/07/2019

Redazione

Ecco come il fisco tartassa l’auto

Maurizio Piccinino

Tg Motori del 15/06/2019

Redazione

Lascia un commento

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Se continui ad utilizzare il sito ne assumiamo che tu sia concorde. Accetta Maggiori Informazioni