domenica, 5 Luglio, 2020
Attualità

Generare lavoro per i giovani

Sponsor

“Generiamo Lavoro: un cantiere aperto”: Questo il titolo dell’itinerario formativo gratuito, rivolto ai giovani tra i 18 e i 30 anni, che prenderà ufficialmente il via il 3 giugno prossimo. L’iniziativa, che mette al centro il lavoro dignitoso coniugando valori e strumenti concreti, è promossa dalle Acli di Roma e dalla Pastorale sociale della diocesi di Roma, in collaborazione con Cisl di Roma Capitale e Rieti, Mcl Roma, Mlac Lazio, Ac Roma, Ucid Roma, Confcooperative Roma e Centro Elis.

La terza edizione si avvale della collaborazione e del sostegno della Camera di Commercio di Roma.

L’itinerario formativo gratuito è rivolto ai giovani tra i 18 e i 30 anni e prenderà ufficialmente il via il 3 giugno prossimo. Gli incontri si terranno on line, tramite un’apposita piattaforma. I giovani che desiderano approfondire il programma del percorso possono visitare la sezione appositamente dedicata, all’interno del sito delle Acli, dove inoltre, potranno compilare il form di iscrizione.

“In questo momento così difficile a seguito dell’emergenza sanitaria il mercato del lavoro è diventato ancora più difficile da affrontare. Ma è assolutamente vietato scoraggiarsi. Noi vogliamo fare la nostra parte mettendoci al fianco dei giovani, per formarli e aiutarli a tracciare il loro futuro professionale, preparando un bagaglio ‘unico’ con dentro tutti i valori, gli strumenti e le coordinate giuste per affrontare con fiducia il loro viaggio nel lavoro” – dichiara Lidia Borzì, presidente delle Acli di Roma e provincia.

“Il lavoro – aggiunge don Francesco Pesce, incaricato per la Pastorale sociale e del lavoro della diocesi di Roma – è un fattore determinante nella fase di ripartenza e dobbiamo guardare con fiducia al futuro. La Chiesa ricorda di non dimenticare il contesto sociale in cui il lavoratore e la singola impresa vivono; bisogna porre rimedio all’esclusione dal sistema di troppe ‘pietre scartate’, una esclusione profonda non più tollerabile”.

Il Cantiere si articola in 11 appuntamenti e farà leva sull’eccellenza e il know-how di ogni organizzazione aderente. In programma webinar, laboratori, testimonianze, work experience, simulazione di colloqui di lavoro, elaborazione curriculum e focus group. Le lezioni saranno arricchite dalla presenza di diversi esperti del settore pronti a condividete tutta la propria esperienza per offrire agli iscritti una visione a trecento sessanta gradi sul mondo del lavoro. Particolare attenzione sarà riservata allo sviluppo delle soft skill (competenze traversali), una vera e propria marcia in più essenziale in qualsiasi contesto lavorativo.

Tra gli obiettivi da realizzare gli organizzatori prevedono di aiutare i giovani ad attivare un processo di consapevolezza delle proprie potenzialità; oltre a favorire la presa di decisione e l’assunzione di responsabilità nelle scelte ed a rafforzare le competenze trasversali. Senza trascurare la elaborazione di un curriculum vitae efficace e imparare a sostenere un colloquio di lavoro e l’informazione riguardo alle opportunità offerte dal mercato del lavoro e alle diverse tipologie contrattuali.

Articoli correlati

Giovani lombardi, oltre l’85% è diplomato

Redazione

100 anni con Karol: Tra il Papa polacco ed i giovani scattò una scintilla di fuoco. E siamo ancora qui!

Redazione

Coldiretti, giovani come risorsa

Maurizio Piccinino

Lascia un commento

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Se continui ad utilizzare il sito ne assumiamo che tu sia concorde. Accetta Maggiori Informazioni