mercoledì, 4 Agosto, 2021
Società

100 anni con Karol: Elezione a Pontefice. Chi è quel polacco che voleva chiamarsi Stanislao Primo?

3° giorno della collaborazione tra LA DISCUSSIONE e PAPABOYS 3.0
per ricordare
la nascita del Santo Papa.

Il 13 gennaio 1964 Karol Woytila fu nominato Arcivescovo di Cracovia da Papa Paolo VI, che lo creò e pubblicò Cardinale nel Concistoro del 26 giugno 1967, del Titolo di S. Cesareo in Palatio, Diaconia elevata pro illa vice a Titolo Presbiterale.

Partecipò al Concilio Vaticano II (1962-1965) con un contributo importante nell’elaborazione della costituzione Gaudium et spes. Il Cardinale Wojtyła prese parte anche alle 5 assemblee del Sinodo dei Vescovi anteriori al suo Pontificato.

Il conclave dell’ottobre 1978 venne convocato a seguito della morte improvvisa, dopo soli 33 giorni di pontificato, di papa Giovanni Paolo I, avvenuta il 28 settembre dello stesso anno. Si svolse nella Cappella Sistina dal 14 al 16 ottobre, e, dopo otto scrutini.

La mattina del 16 ottobre, al sesto scrutinio, l’arcivescovo di Cracovia ottenne undici voti, e su di lui si concentrò circa la metà dei suffragi complessivi alla settima votazione. Karol Wojtyła fu eletto papa all’ottavo scrutinio, nel pomeriggio del 16 ottobre, con 99 voti su 111, secondo quanto riportato dalla stampa italiana. Accettò la sua elezione con le parole: «Obbedendo nella fede a Cristo mio Signore, abbandonandomi alla dolcissima Madre di Cristo e della Chiesa, consapevole delle grandi difficoltà, accetto».

Al momento di scegliere il nome, Wojtyła avrebbe espresso la volontà di chiamarsi Stanislao I in onore del santo patrono della Polonia. Così riportano fonti curiali riprese dai media dell’epoca, un episodio ancora poco conosciuto e mai discusso a fondo. Tuttavia, dopo che i cardinali gli fecero notare che era un nome del tutto estraneo alla tradizione romana, scelse il nome di Giovanni Paolo II in memoria del suo predecessore

Il 16 ottobre 1978 – alle 18,18 – arrivò la fumata bianca. Alle 18,45 il cardinale protodiacono Pericle Felici dette l’annuncio che il cardinale Karol Wojtyla, arcivescovo di Cracovia, era stato eletto 264° Papa

Chi è quel polacco? Questa una delle frasi che giravano tra la folla di piazza San Pietro appena annunciato il suo nome, lo conoscevano veramente in pochi. Il primo Papa non italiano dopo 455 anni! Inoltre, il primo pontefice polacco della storia, ed anche il primo di lingua slava.

Le prime parole del nuovo Pontefice
Queste le prime parole di Giovanni Paolo II, il cardinale polacco Karol Wojtyla salito al Soglio Pontificio la sera del 16 ottobre 1978, dopo l’improvvisa morte del predecessore, Giovanni Paolo I.  Il Papa “venuto di lontano”, dunque, che conquisterà i cuori di intere generazioni

Carissimi fratelli e sorelle, siamo ancora tutti addolorati dopo la morte del nostro amatissimo Papa Giovanni
Paolo I. Ed ecco che gli Eminentissimi Cardinali hanno chiamato un nuovo vescovo di Roma. Lo hanno chiamato da un paese lontano… lontano, ma sempre così vicino per la comunione nella fede e nella tradizione cristiana. Ho avuto paura nel ricevere questa nomina, ma l’ho fatto nello spirito dell’ubbidienza verso Nostro Signore Gesù Cristo e nella fiducia totale verso la sua Madre, la Madonna Santissima.

Si presentò con quella frase che lo fece entrare immediatamente nel cuore della gente: «Se mi sbaglio, mi corrigerete». E invece nei 26 anni e mezzo successivi fu lui a ‘correggere’ la storia, della Chiesa e del mondo. Il 22 ottobre iniziò solennemente il ministero Petrino, quale 263° successore dell’Apostolo. Il suo pontificato è stato uno dei più lunghi della storia della Chiesa ed è durato quasi 27 anni.

Il suo pontificato è durato 26 anni, 5 mesi e 17 giorni ed è stato il terzo pontificato più lungo in assoluto, dopo quello di Pio IX e quello tradizionalmente attribuito a Pietro apostolo.

Domani, leggeremo insieme, i suoi 104 viaggi in giro per il mondo.

100 ANNI CON KAROL nasce da un’idea dei direttori del quotidiano La Discussione Giampiero Catone, e del sito Papaboys 3.0 Daniele Venturi nell’occasione dell’anniversario della nascita del Santo Polacco.

Sponsor

Articoli correlati

100 anni con Karol: Benedetto XVI, il Pontefice emerito scrive “a sorpresa” di Giovanni Paolo II

Redazione

100 anni con Karol: Quegli spari dovevano ucciderlo, ma crearono in lui nuova vita

Redazione

100 anni con Karol: Il Pontefice che trasformava i problemi politici e sociali in opportunità

Redazione

Lascia un commento