martedì, 16 Aprile, 2024
Attualità

Urso: “Dal 2015 l’export italiano è cresciuto del 48%”

Il 15 aprile la Giornata nazionale del Made in Italy

Si è tenuta a Palazzo Piacentini, a Roma, la presentazione della Giornata Nazionale del Made in Italy, istituita a fine dicembre dall’omonima legge quadro, che verrà celebrata il 15 aprile di ogni anno, nel giorno dell’anniversario della nascita di Leonardo da Vinci. Durante la conferenza stampa è intervenuto il Ministro delle Imprese e del Made in Italy Adolfo Urso, il quale ha fatto subito il punto sull’export italiano. ”L’export italiano è cresciuto del 48% in valore dal 2015 al 2023. Il sistema Italia è una sommatoria di tante realtà associative e imprenditoriali. La Giornata nazionale del Made in Italy è dedicata al genio di Leonardo Da Vinci per rappresentare i nostri prodotti di eccellenza e innovazione del Made in Italy. Per questo ci si riconosciamo in Leonardo per l’arte, la cultura, la storia, la scienza e la tecnologia. Avremo 300 eventi in tutta Italia per coinvolgere i giovani, imprese e lavoratori”, ha detto il ministro.

Tutela delle filiere nazionali

Adolfo Urso ha poi parlato della giornata del Made in Italy come uno stimolo per valorizzare l’eccellenza delle filiere italiane. “Identità, innovazione, istruzione, internazionalizzazione. È l’Italia delle quattro I che sta dietro alla filosofia di questa Giornata Nazionale nata grazie alla legge quadro del Made in Italy. Il provvedimento è stato introdotto per valorizzare, promuovere e tutelare le produzioni delle filiere nazionali, riconoscendone l’impatto sociale. Oltre a favorire lo sviluppo economico e culturale del Paese, il Made in Italy ne rappresenta il patrimonio identitario perché non è soltanto un marchio, ma il nostro biglietto da visita nel mondo. Saranno 300 le iniziative su tutto il territorio nazionale che mirano a ispirare e coinvolgere i nostri giovani, le imprese e i lavoratori ma soprattutto per accendere i fari su quello che è l’eccellenza italiana. Il Made in Italy non è un modello di produzione ma uno stile di vita”, ha spiegato il Ministro. Per simboleggiare questa giornata, inoltre, è stato scelto come logo l’uomo vitruviano di Leonardo Da Vinci. Il marchio è stato realizzato in collaborazione con i grafici dell’Agenzia Commercio Estero, con l’autorizzazione del ministero della Cultura, e accompagnerà tutte le iniziative dedicate alle celebrazioni.

Dall’industria alla moda

Durante l’evento, a cui hanno preso parte la Direttrice generale di Altagamma Stefania Lazzaroni, il Segretario generale del Comitato Leonardo Massimo Mamberti, il Presidente della Commissione per le attività di formazione della Federazione Cavalieri del Lavoro Luigi Abete e il Presidente della Lega Serie A Lorenzo Casini, sono state anche presentate varie iniziative che prenderanno vita durante la manifestazione, dove partecipano i massimi esponenti creativi italiani, che offriranno una vetrina ai settori dell’industria, della moda, dell’arredo, dell’alimentazione, della nautica, dell’accoglienza e di tutte le filiere simbolo del Made in Italy. Il ministero degli Affari esteri, insieme alla collaborazione dell’ICE, ha invece coordinato gli eventi all’estero che coinvolgeranno oltre 50 sedi in tutto il mondo.

Oltre 400 iniziative

Il calendario delle iniziative che si distribuiranno nell’arco di settimane (reperibile al sito del Mimit) è stato messo a punto, invece, dagli uffici competenti del ministero delle Imprese e del Made in Italy che hanno valutato le candidature pervenute fino al 20 marzo attraverso l’apposita sezione predisposta per l’occasione sul portale istituzionale. Duecento circa le proposte approvate, per un totale di oltre 400 iniziative di rilievo culturale, sociale, scientifico, artistico, storico e sportivo. Il filo conduttore degli eventi e degli appuntamenti è quello di tramandare valori, abilità e capacità a quelli che saranno i futuri imprenditori del domani, sensibilizzando ancora una volta l’opinione pubblica sul valore delle opere dell’ingegno e dei prodotti italiani. Imprenditori e maestri artigiani apriranno le porte delle aziende e dei laboratori ai cittadini, coinvolgendo in particolare gli studenti di ogni ordine e grado, allo scopo di stimolare il loro interesse per lo studio e le future opportunità professionali legate al Made in Italy, rappresentato dal settore alimentare, della moda, del tessile, del legno, del design, dell’arredo, dell’alta gioielleria, della nautica, termale, del turismo, automotive, industriale e tecnologico.

Eventi anche ‘on line’

Gli eventi, che coinvolgeranno anche musei, fondazioni e nei luoghi di produzione saranno in presenza, anche con attività pratiche, e on line, con una comunicazione indirizzata al racconto di come le filiere italiane siano un veicolo fondamentale e imprescindibile per proteggere e sostenere il Made in Italy nel mondo. Palazzo Piacentini dal 15 al 28 aprile ospiterà la mostra realizzata da Fondazione Altagamma ‘’Lo specchio dell’eccellenza italiana – Viaggio nella manifattura di Altagamma’’, che sarà accessibile al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 17 alle 20 e il sabato e domenica dalle 10 alle 20. La lega di Serie A, invece, dedicherà la 32° Giornata della Serie A Tim alla promozione del marchio.

Tim e Starlink

A margine della conferenza stampa, infine, il Ministro delle Imprese e del Made in Italy è tornato a parlare del tema che coinvolge Tim e Starlink ribadendo che “il ministero si è fatto subito partecipe di un tavolo di confronto e di coordinamento tra Tim e Starlink per trovare una soluzione che possa consentire la convivenza al meglio delle due tecnologie, come prescrive peraltro la legge”. Dobbiamo garantire le parti e quindi Tim, i dati e le informazioni che possiede, e allo stesso tempo consentire ad attori come Starlink e altri di utilizzare questa nuova tecnologia a beneficio di tutti. Sarà il ministero parte protagonista nella mediazione e nel confronto tra gli attori e nell’individuazione di una soluzione migliore che e possa garantire l’interesse nazionale”.

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

Sui migranti Di Maio bacchetta Salvini

Elisa Ceccuzzi

Pnrr e RepowerEu. Fitto tratta su tempi e risorse. Roma in ritardo sulla riscrittura del Piano

Maurizio Piccinino

Mimit: imprese. Oltre 1,1mld per finanziare i contratti di sviluppo

Federico Tremarco

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.