lunedì, 15 Aprile, 2024
Motori

8 marzo, a Imola le donne in divisa protagoniste al Wow Women Motor

In occasione della giornata internazionale della donna, le donne in divisa prenderanno i comandi dei carri dell’Esercito, dei mezzi navali della Marina Militare, della Guardia di Finanza, degli aerei dell’Aeronautica Militare, degli elicotteri della Polizia di Stato, delle moto dei Carabinieri e dei treni ad alta velocità di Italo.

Saranno loro le protagoniste del panel “Dal mondo delle Forze Armate, Forze dell’Ordine e dalla realtà dei trasporti, le donne alla guida in Italia”, promosso da Città dei Motori, la rete Anci del Made in Italy motoristico che si terrà a Imola l’8 marzo, alle ore 16, presso la Sala Museo dell’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari, nell’ambito della seconda edizione di Wow Women Motor, l’evento organizzato dal Comune di Imola e dall’Autodromo, dedicato alle donne e che partendo dall’automotive, vuole essere una giornata di focus sull’empowerment femminile allargato a diverse altre realtà, dalla formazione specialistica e universitaria all’inserimento nel mondo del lavoro con il coinvolgimento delle aziende.

Una grande opportunità

“Abbiamo colto con grande piacere l’opportunità di Wow di riflettere a fondo su un tema che ci sta molto a cuore. Nelle Forze Armate, come nel settore dei trasporti e nel motorsport, dei quali fanno parte tanti partner di Città dei Motori, le donne hanno oggi un ruolo da protagoniste. Valorizzare le loro esperienze, appunto arricchite di un punto di vista femminile, per Città dei Motori significa proseguire verso uno dei suoi obiettivi principali: fare cultura motoristica, con la sensibilità e la passione che richiedono le sfide del presente e del futuro”, afferma Luigi Zironi, sindaco di Maranello e presidente Città dei Motori. “Wow Women Motor, primo in Italia sull’empowerment femminile nel mondo automotive, si amplia e si sviluppa”, sottolinea Marco Panieri, sindaco di Imola. “Oltre alla formazione per gli studenti prevista dalla Ferrari, al coinvolgimento di numerose aziende nazionali e del territorio, panel, talk, prove in pista e testimonianze di manager, siamo felici di accogliere le Forze armate, le Forze dell’ordine e importanti aziende come Italo, che portano l’esperienza delle tante donne che rivestono ruoli di responsabilità, e che si impegnano con professionalità e dedizione alla crescita e alla sicurezza del Paese. Con il coinvolgimento di Città Motori, e grazie all’impegno dell’assessora Elena Penazzi, Wow sta diventando sempre di più una celebrazione concreta, pragmatica e formativa delle eccellenze femminili in Italia”, ha aggiunto.

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

Perché la festa della donna è un’ipocrisia

Martina Cantiello

Sorelle o cortigiane? Le donne sono davvero amiche delle donne?

Rosalba Panzieri

8 Marzo: l’omaggio fotografico di Marangoni e Siviero

Barbara Braghin

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.