domenica, 25 Febbraio, 2024
Esteri

Aumenta il numero di migranti vittime di violenza sessuale al confine tra Usa e Messico

Quando, alla fine di maggio, i rapitori di Carolina arrivarono per tirarla fuori dal nascondiglio nella città messicana di Reynosa, la ragazza pensò che l’avrebbero costretta a chiamare di nuovo la sua famiglia in Venezuela per chiedere di pagare duemila dollari di riscatto. Invece, uno degli uomini l’ha spinta su un autobus in panne parcheggiato fuori e l’ha violentata. “È stata la cosa più triste – ha detto Carolina – e la cosa più orribile che possa accadere a una persona”. Un difensore dei migranti, che ha assistito Carolina dopo il rapimento, ha confermato tutti i dettagli del suo racconto. Secondo i dati del governo messicano, tutto è avvenuto in un contesto di aumento della violenza sessuale contro i migranti nelle città di confine di Reynosa e Matamoros, entrambe principali vie di transito per gli immigrati che cercano di entrare negli Stati Uniti. “Il modo disumano in cui i trafficanti abusano e perpetrano violenza contro i migranti a scopo di lucro – ha detto Luis Miranda, portavoce del Dipartimento per la Sicurezza Nazionale degli Stati Uniti (DHS) – è qualcosa di criminale e moralmente riprovevole”. Secondo i dati statali dal 2014 al 2023, le indagini sullo stupro di cittadini stranieri sono state le più alte mai registrate nelle due città quest’anno. Il Dipartimento di Stato americano considera Tamaulipas lo Stato più pericoloso lungo il confine tra Stati Uniti e Messico.

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

Il pallone spia cinese trasportava attrezzatura “incoerente” con le sonde meteo. Gli USA accusano Pechino di spionaggio

Valerio Servillo

La CIA licenzia un dipendente che ha accusato l’agenzia di ritorsioni per la sua denuncia di violenza sessuale

Valerio Servillo

Biden, l’amico italiano e il Mediterraneo

Giuseppe Mazzei

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.