giovedì, 29 Febbraio, 2024
Ambiente

Emergenza incendi: Cisal scrive al Governo “necessario potenziare corpo Vigili del Fuoco”

Vigili del fuoco stremati a terra dopo ore di “lotta” con le fiamme che hanno bruciato in maniera particolare la provincia di Siracusa.  Immagine simbolo di un mestiere, il vigile del fuoco appunto, che anche il rapporto Eurispes mette in cima in termini di gradimento e fiducia nelle Istituzioni da parte dei cittadini. “Eroi”, “angeli”, “orgoglio del Paese” ed “eccellenza del pubblico impiego”, sono soltanto alcune delle locuzioni che, trasversalmente e unitariamente, vengono riconosciute alla professionalità e al senso di dedizione al dovere del personale dei Vigili del fuoco. “Tuttavia, alla popolarità, non corrisponde quella doverosa attenzione che il personale del Corpo meriterebbe. I Vigili del fuoco sono primi nel gradimento degli italiani e ultimi, fanalino di coda e cenerentola dei Corpi dello Stato dal punto di vista retributivo, previdenziale e ordinamentale”, scrive il segretario generale della Federdistat Cisal Antonio Barone, in una lettera inviata al al Presidente del Consiglio dei Ministri, Giorgia Meloni, al Ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi, al Sottosegretario all’Interno, Emanuele Prisco, al Capo Dipartimento dei VV.F. del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile, Laura Lega, e al Capo del Corpo Nazionale dei VV.F. Carlo Dall’Oppio .   “Tanto premesso e in previsione della predisposizione della prossima legge di Bilancio 2024 riteniamo opportuno e non più dilazionabile un intervento dell’attuale Esecutivo, finalizzato a recuperare le necessarie risorse economiche, allo scopo di garantire al personale tutto del Corpo quella dignità che da troppo anni attende e merita”, sottolinea Barone. “Alle ataviche carenze di personale del Corpo, peraltro certificate dal “Piano Integrato di Attività e Organizzazione del Ministero dell’Interno si aggiungeranno i pesantissimi pensionamenti dei prossimi anni. Le insufficienze di personale, anche per svolgere l’ordinario soccorso ai cittadini, sono inoltre amplificate dagli effetti dei mutamenti climatici in atto che, come dichiarato da eminenti climatologi, intensificano la frequenza e l’intensità dei fenomeni atmosferici e pertanto degli interventi di soccorso alla cittadinanza”, spiega.   “Il nostro è un Paese fragile reso ancor più vulnerabile dagli effetti dei mutamenti climatici. I Vigili del fuoco sono stremati dal raddoppio dei turni e da una emergenza continua che sta diventando una insopportabile normalità. Pur apprezzando gli incrementi di personale varati dall’attuale governo, serve potenziare l’organico del Corpo, anche predisponendo una norma legislativa derogatoria ai processi assunzionali, al fine di garantire nei tempi equi il rimpiazzo del turnover”, rimarca Barone.

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

Confcommercio: perdita di 52 miliardi. Per l’Italia è recessione

Maurizio Piccinino

Coldiretti e Filiera Italia a Londra

Valerio Servillo

Ritorno a Scuola: le emergenze vanno superate, servono 20 miliardi e riforme. Sulla riapertura troppe incertezze va riattivata la medicina scolastica

Angelica Bianco

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.