giovedì, 29 Febbraio, 2024
Ambiente

Campagna “Mediterraneo da remare”. Tappa inaugurale nelle Marche

“Mediterraneo da remare” è la campagna itinerante promossa dalla Fondazione UniVerde insieme a Marevivo con l’adesione del Corpo delle Capitanerie di Porto della Guardia Costiera. Giunta alla sua XIII edizione la tappa inaugurale si svolgerà il prossimo venerdì 14 luglio nelle Marche a San Benedetto del Tronto presso la Lega Navale Italiana. L’obiettivo dell’iniziativa è quello di promuovere la transizione dai vecchi modelli turistici a un turismo sostenibile e responsabile sui litorali marini, fluviali e lacustri, disincentivando l’uso di imbarcazioni a motore e contrastando l’inquinamento da plastiche e microplastiche nei mari; infatti questa campagna aderisce a “Plastic Free”, progetto lanciato nel 2017 dal Ministero dell’Ambiente per promuovere azioni di sensibilizzazione sull’importanza di ridurre l’inquinamento da plastica.

“Mediterraneo da remare” quest’anno vede rinnovata la partnership con Castalia Consorzio Stabile S.C.p.A., che da oltre 30 anni è attiva in Italia e all’estero per la salvaguardia e tutela del mare ed è impegnata nella costante ricerca e sperimentazione di nuove soluzioni e tecnologie innovative volte alla salvaguardia dell’ambiente marino, delle risorse del mare e allo sviluppo del turismo nautico.

In particolare alla XIII edizione partecipano la Federazione Italiana Canoa e Kayak e Marnavi S.p.A., compagnia di navigazione che opera nel mercato mondiale dei trasporti ed è impegnata tra l’altro nel settore dell’approvvigionamento idrico sostenibile.

La giornata di venerdì si aprirà con l’intervento di Antonio Capriotti, vicesindaco e assessore alle politiche ambientali del Comune di San Benedetto del Tronto; a seguire interverranno il presidente della Fondazione UniVerde, Alfonso Pecoraro Scanio, il Comandante in 2ª della Capitaneria di Porto Guardia Costiera, Francesco De Giglio e il presidente della Lega Navale Italiana San Benedetto del Tronto, Adele Mattioli.

Alle 16.30 seguirà la remata “simbolica” per la raccolta delle plastiche disperse in mare con gli atleti del canottaggio e della canoa, i campioni olimpionici Bruno Mascarenhas e Daniele Scarpa e il campione mondiale Livio La Padula; lo scopo è di sensibilizzare la collettività alla tutela del Mar Mediterraneo e del suo delicato ecosistema proprio mediante eventi e remate, promossi su tutto il territorio nazionale a sostegno delle strutture turistiche operanti sui litorali marini che mettono a disposizione dei propri clienti canoe o altri natanti ecologici, promuovendo così un turismo sostenibile.

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

Marevivo rilancia la petizione per l’approvazione della Legge Salvamare

Romeo De Angelis

Marevivo, la baia di Peschici ripulita da 2 quintali di rifiuti

Emanuela Antonacci

Pecoraro Scanio: “Farmer market esempio agricoltura amica del territorio”

Paolo Fruncillo

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.