domenica, 14 Aprile, 2024
Lavoro

Modello franchising. Confcommercio: balzo del 78%, grande distribuzione da 11 mld, l’abbigliamento 7.5 mld

Il franchising sostiene il commercio. Una formula che funziona e che per la Confcommercio macina incassi se non da record ancora pienamente soddisfacenti. “Il franchising si dimostra ancora una volta un modello vincente”, osserva la Confederazione.

Più occupati e fatturato

Stando ai risultati anche nel 2022 è proseguita la crescita del comparto del franchising, che ha visto un aumento del giro d’affari, degli occupati (+6,2% rispetto al 2021), del fatturato (30,9 miliardi di euro, +7,1% rispetto al 2021) e del numero di  punti vendita (61.162, +2,2% sul 2021). Sono i numeri principali del “Rapporto Assofranchising Italia 2023 – strutture, tendenze e scenari”, curato dal centro studi di Nomisma e presentato il nella sede di Confcommercio Milano Lodi Monza e Brianza.

Distribuzione e abbigliamento

Dallo studio emerge inoltre che resta stabile il numero di insegne operative in Italia (954) dopo la contrazione avvenuta nel 2020 (-103) e la crescita del 2021 (+78). “I settori merceologici più performanti sono la gdo che, con un giro d’affari che supera gli 11 miliardi di euro, incide per il 37% sul fatturato complessivo”, scrive la Confcommercio, “seguita  dall’abbigliamento (oltre  7,5 miliardi di fatturato), dai servizi (4,5 miliardi di fatturato) e dalla ristorazione che supera i 3,2 miliardi di fatturato”.

Modello ancora vincente

Uno sguardo al 2023 fa intravedere però segnali di rallentamento: la stima è di un aumento del fatturato nell’ordine del +3%, con un tasso di crescita più contenuto rispetto all’anno  precedente.
”Nonostante la congiuntura”, spiega Alberto Cogliati segretario  generale di Assofranhising, “il franchising si dimostra ancora una volta un modello vincente. La vera forza sta nella capacità degli  imprenditori che operano in questo settore di riposizionarsi in maniera efficace sul mercato grazie al forte spirito d’innovazione, a una maggiore sensibilità verso la sostenibilità e a un rinsaldato rapporto di fiducia che lega franchisor e franchisee”.

La soluzione multi-affiliato

Le previsioni per il futuro sono positive e tra le scelte imprenditoriali future spicca la soluzione del multi-affiliato, modello che consente migliori performance e una maggiore  organizzazione e pianificazione finanziaria. “Ad oggi sono quasi sette su dieci i franchisor che hanno multi-affiliati e il numero è destinato a crescere”, rivela Alberto Cogliati. Al primo posto per numero di franchisor c’è il Nord Ovest, seguito dal Nord Est e Centro Italia. In crescita, con 199 reti attive, l’area del Sud e delle Isole.

Lombardia al top

Tra i settori più rappresentati ci sono al primo posto i servizi (255 reti), seguiti da ristorazione (181) e abbigliamento (180). La classifica delle regioni con il più alto numero di punti vendita è guidata dalla Lombardia con 9.955 store, seguita da Lazio (6.734), Campania (4.805), Emilia-Romagna (4.757) e Sicilia (4.665). Il settore merceologico più rappresentato è quello dei servizi, con 17.373 punti vendita, seguito dall’abbigliamento (14.881) e dal commercio specializzato (8.321).

Costi in su delle materie prime

L’inflazione e la conseguente diminuzione del potere d’acquisto da  parte dei consumatori rappresenta, per il 45% degli operatori, la maggiore preoccupazione per lo sviluppo del business, seguita dall’aumento dei costi delle materie prime (19%) e crisi energetica (9%). In crescita la quota di fatturato dalla vendita e-commerce (+8,7% nel 2022), vista in ulteriore crescita fino al 12,8% per il 2023.

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

L’uso dell’arma da fuoco rivoluzionò le guerre. Accadrà con le armi cibernetiche

Paolo Fruncillo

Italia e Austria non trovano un accordo per il passaggio dei tir sul Brennero

Ettore Di Bartolomeo

Reati ambientali: Campania e Roma le peggiori

Cristina Calzecchi Onesti

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.