venerdì, 28 Gennaio, 2022
Società

Violenza donne: una maxi coperta in piazza Maggiore a Bologna

Una maxi coperta in piazza Maggiore per dire no alla violenza contro le donne. L’appuntamento è per sabato 7 marzo a Bologna con “Viva Vittoria”, il progetto di solidarietà che mette al centro il lavoro a maglia per sensibilizzare sulla violenza contro donne e minori. In queste settimane fervono i preparativi per l’evento e le promotrici l’hanno presentato nell’udienza conoscitiva della Commissione consiliare del Comune di Bologna “Parità e pari opportunità”. “È un progetto ambizioso – ha spiegato Cristina Longati del Caffè dei gomitoli e referente di Viva Vittoria Bologna – e stiamo ricevendo mattonelle lavorate a maglia da tutta Italia e anche dall’estero”. Chi vuole partecipare deve realizzare una mattonella 50×50 cm lavorata a mano di lana, cotone o di qualunque altro filato.

Tutte le mattonelle saranno cucite poi con un filo rosso e comporranno appunto la maxi coperta che coprirà il Crescentone di piazza Maggiore.

Quattro mattonella formeranno una coperta che potrà essere acquistata al prezzo di 20 euro, ma i pezzi più originali saranno messi all’asta (ancora da definire l’orario). Il ricavato sarà devoluto a quattro associazioni di Bologna che si occupano di progetti contro la violenza sulle donne, che hanno sottoscritto l’Accordo metropolitano per la realizzazione di attività e interventi di accoglienza, ascolto e ospitalità per donne che hanno subito violenza: Casa delle Donne, Udi, Mondo Donna e Sos Donna. Tra i pezzi unici che saranno battuti all’asta ci sono anche un ritratto di Lucio Dalla, una veduta di San Petronio in lana cotta e pezzi realizzati da stilisti della maglia come Valentina Cosciani e Giuliano Marelli. Per coprire la piazza servono circa 10mila quadrati e per questo le organizzatrici contano anche sulla più ampia partecipazione possibile.

L’iniziativa, realizzata grazie anche al Comune e a Confcommercio Ascom Bologna, può contare sulla collaborazione dei tifosi del Centro Bologna Club, che si occuperanno della vigilanza nella notte in cui i quadrati ricopriranno piazza Maggiore, come ha annunciato Monica Cervellati del gruppo Maglia che ti passa – Laniste bolognesi che partecipa all’evento. Chi vuole può lavorare a maglia il martedì, giovedì e sabato pomeriggio al Caffè dei gomitoli in Strada Maggiore 77-b. Per la consigliera Pd Simona Lembi “la lotta alla violenza è un’azione corale come riuscire a coprire la piazza. L’iniziativa dimostra ancora una volta la qualità dell’associazionismo femminile di Bologna”.

L’assessora alle Pari opportunità Susanna Zaccaria ha sottolineato che “attorno a questo progetto c’è una condivisione, un’opera relazionale. Vuol dire che tutti e tutte stiamo mettendo qualcosa”. (Italpress)

Sponsor

Articoli correlati

Cisl sostiene iniziativa Telefono Rosa su tutela minori

Redazione

Violenza donne. Nel primo semestre del 2020 presso i centri veneti antiviolenza 20% di contatti in meno. Zaia, “Tutto il nostro impegno affinché il covid non sia complice di una minor emersione del fenomeno” 

Barbara Braghin

Violenza donne: Regimenti “Braccialetto elettronico funziona bene”

Angelica Bianco

Lascia un commento