martedì, 25 Giugno, 2024
Società

La Corte costituzionale torna nelle scuole italiane

I giudici della Corte costituzionale torneranno a parlare agli studenti delle medie superiori per accrescere la consapevolezza delle funzioni che la Corte esercita a garanzia dei diritti e delle libertà fondamentali, delle modalità di lavoro del collegio e dell’incidenza della giurisprudenza costituzionale nella vita delle persone.

La proposta di un “Viaggio in Italia” nella scuole scandito da incontri periodici con i giudici costituzionali nasce nel 2018, suscitando fin dal suo avvio un attivo interesse tra gli studenti e raccogliendo la preziosa collaborazione dei docenti, e  dopo una interruzione dovuta alla pandemia da Covid-19, viene rilanciata grazie alla sottoscrizione di una nuova Carta di intenti tra la Corte costituzionale e il Ministero dell’Istruzione e del Merito che hanno convenuto di rinnovare la reciproca collaborazione positivamente sperimentata con il primo itinerario punteggiato da molte tappe, da Nord a Sud.

Il nuovo programma prevede, in ogni regione, un ciclo di incontri articolato in vari filoni tematici tra i giudici della Corte costituzionale e gli studenti e le studentesse delle medie superiori ai quali si potrà partecipare in presenza ma anche in modalità a distanza. In questa cornice, rimodulata dalla Carta d’intenti firmata oggi a Palazzo della Consulta dalla Presidente della Corte costituzionale, Silvana Sciarra, e dal Ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, viene offerta alle istituzioni scolastiche la possibilità di preparare ed effettuare percorsi di approfondimento con la partecipazione dei giudici della Corte.

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

GreenIT e Galileo investono per il fotovoltaico in tre regioni italiane

Ettore Di Bartolomeo

Per 61% docenti priorità inclusione ed equità

Redazione

Dispersione scolastica, servono procedure più rapide

Carmine Alboretti

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.