lunedì, 25 Gennaio, 2021
Società

Ecco i vincitori del Premio Giuseppe Fava

Sponsor

Awelco

A Nello Scavo, Nancy Porsia e Francesca Mannocchi è andato il premio giornalistico dedicato a Giuseppe Fava “per aver indagato e raccontato il traffico di esseri umani dalla Libia e i silenzi che lo coprono. Per averci ricordato, ognuno con il proprio lavoro, che la verità si avvicina se nessun giornalista viene lasciato solo”. Il riconoscimento, la cui cerimonia di consegna si è tenuta al Piccolo Teatro di Catania, vuole dare risalto al valore civile del giornalismo che si propone come missione quello della denuncia di concussioni e collusioni fra politica imprenditoria e criminalità. Pippo Fava, giornalista ucciso dalla mafia 36 anni fa, dimostrò con il suo lavoro, le collusioni fra i Cavalieri del lavoro di Catania e Cosa Nostra.

“Premiare tre giornalisti (peraltro pesantemente minacciati) che autonomamente e per diverse testate si sono occupati dello stesso argomento – si legge in una nota ufficiale degli organizzatori – è un modo per sottolineare quanto sia importante non lasciare nessuno a indagare in solitudine. È anche un’opportunità per spostare i riflettori dalla polemica sulle Ong al vero traffico di migranti, agli accordi Italia-Libia, restando comunque “vicini” alla Sicilia: è difficile credere che questa tratta avvenga senza il beneplacito o la connivenza delle mafie italiane”.

A organizzare il Premio è la Fondazione Giuseppe Fava, nata nel 2002 con l’intento di mantenere vivi la memoria e l’esempio di Giuseppe Fava, attraverso la raccolta e l’archiviazione di tutti i suoi scritti, dagli articoli di giornali, alle inchieste, ai libri, ai testi teatrali, alla produzione grafico-pittorica, promuovendo attività finalizzate alla crescita culturale e civile, volte a sviluppare, soprattutto nei giovani, una coscienza libera da condizionamenti sociali, critica e antimafia. Per il raggiungimento di questi scopi, organizza progetti e percorsi inerenti l’educazione antimafia nelle scuole; promuove attività culturali che coinvolgano e sollecitino i giovani siciliani a raccontare la loro Sicilia; promuove a livello nazionale e internazionale convegni, seminari, mostre, pubblicazioni sulla figura e la poliedrica attività intellettuale di Giuseppe Fava; conferisce premi e riconoscimenti a giornalisti e personalità della cultura e dello spettacolo che si siano distinti con testimonianze professionali e/o di impegno civile, coerenti con gli insegnamenti di Giuseppe Fava.

Articoli correlati

Giornalismo sociale, al via il IX Premio Palmieri

Carmine Alboretti

A Cerica il Premio “Pier Paolo Pasolini”

Ettore Di Bartolomeo

Pontedera celebra Gronchi con l’arte

Ettore Di Bartolomeo

Lascia un commento

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Se continui ad utilizzare il sito ne assumiamo che tu sia concorde. Accetta Maggiori Informazioni