sabato, 15 Giugno, 2024
Economia

Nel 2022 cresce export italiano in Libia del 73,13%

Trade Data Monitor LLC ha reso noto che nei primi nove mesi del 2022 le esportazioni dell’Italia verso la Libia sono cresciute del 73,13%, rispetto allo stesso periodo del 2021, con un incremento fi 1,47 miliardi di euro ed una quota di mercato del 12,49%.  L’Italia è il terzo paese fornitore della Libia dopo Turchia, con 1,98 mld di euro, +20,92% rispetto ai primi 9 mesi del 2021 ed una quota di mercato del 16,82% e Cina con 1,61 mld di euro, +19,5% rispetto allo stesso periodo del 2021 ed una quota di mercato del 13,68%. Al quarto e quinto posto si collocano Grecia e Belgio, rispettivamente con il 12,13% e l’8,18% di quota di mercato.   Invece, le importazioni in Italia dalla Libia sono cresciute dell’82,43% con 7,56 mld di euro. L’Italia si conferma, nei primi 9 mesi del 2022, il primo mercato di destinazione dell’export della Libia con una quota di mercato del 28,64% davanti a Spagna (10,95% e 2,89 mld di euro), Germania (9,67% e 2,55 mld di euro), Cina (7,81% e 2,06 mld di euro).

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

Noi e i dittatori. A testa alta insieme, Europa e Usa

Giuseppe Mazzei

Migranti: l’Italia rinnova gli accordi con la Libia, ma non cessano le torture

Redazione

Cia-Agricoltori: l’8 marzo e le mimose salvano i florovivaisti. Venduti 10 milioni di mazzetti

Leonzia Gaina

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.